Connect with us

News

Intrigo Urso, Forlì attende tesseramento. Ds romagnolo: “Svincolato dalla Salernitana, ma…”

Oliver Urso è stato uno dei tanti acquisti della Salernitana nella scorsa sessione estiva di mercato. Il calciatore italo-danese, classe 1999, era rimasto svincolato dal Cesena. Il sodalizio granata, tramite il suo ex procuratore (Paloni) lo aveva ingaggiato con un contratto annuale più opzione per un’altra stagione. Dopo un paio di giorni, il centrocampista era stato spedito per farsi le ossa in prestito al Pro Piacenza, prima dei gravi problemi del club emiliano che è stato successivamente radiato per problemi finanziari.

Ora, però, Oliver è pronto per una nuova esperienza, al Forlì. Ma il calciatore non può essere tesserato, nonostante la società romagnola ha ottemperato ad ogni cavillo burocratico. L’annosa vicenda è stata raccontata ai nostri microfoni da Matteo Mariani, club manager del sodalizio che milita in Serie D: “Conosco Oliver dalla precedente esperienza con il Cesena: è un giocatore che può darci una forte mano per le sue qualità tecniche, soprattutto in un momento per noi complicato dato che stiamo lottando per mantenere la categoria. Sto seguendo questa vicenda in prima persona ed è ormai un mese che non riceviamo risposte dalla Federazione: gradiremmo averne una, sia essa positiva o negativa. Noi abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare ed è chiaro che non siamo felici di ciò, perché abbiamo visto che altre squadre, con una situazione simile alla nostra, sono state trattate diversamente, ottenendo deroghe che noi, invece, non abbiamo ottenuto e non si capisce per quale motivo dobbiamo ancora aspettare. Il giocatore si sta allenando con noi da un mese e mezzo, non è facile per lui affrontare questa vicenda, ma si sta impegnando al massimo ed è un ragazzo esemplare. In estate il ragazzo è stato acquistato dalla Salernitana con un contratto annuale più opzione per un’altra stagione: Oliver viene girato alla Pro Piacenza dove ha avuto pochissime possibilità di giocare e si è svincolato facendo la messa in mora in seguito al lodo del collegio arbitrale della Serie C. Essendo questo uno svincolo particolare, da regolamento la Salernitana aveva venti giorni di tempo per ottemperare agli adempimenti e ai pagamenti pregressi e futuri, cosa che non ha fatto, per cui il suo svincolo dal club è diventato automatico. Avendolo esplicitato a febbraio, siamo costretti a tesserare il ragazzo solamente con deroga: noi abbiamo fatto tutte le procedure necessarie, facendo varie volte la richiesta di deroga alla FIGC con l’aiuto dell’AIC, che ringraziamo perché sta cercando di aiutarci in questa cosa, ma ancora siamo totalmente fermi. Ci dicevano che stavano trattando il caso, ma c’era il silenzio più totale, finché venerdì scorso la pratica è passata al loro ufficio legale.”

Una situazione quella vissuta da Oliver che non è l’unica: “Nella stessa situazione di Oliver c’è Sofian Ahmed Kadi. Anche lui si è svincolato dalla Salernitana: ho letto che aveva fatto un provino con il Leeds, ora non so se è riuscito ad accasarsi in una squadra. Volpicelli, altro ex compagno di squadra di Urso, invece, aveva una situazione completamente diversa: avendo esordito con i granata in Coppa Italia e successivamente giocato con il Pro Piacenza, non poteva accasarsi in un’altra squadra a meno che non usufruiva anche lui di una deroga speciale. Conosco bene le sue qualità, è un atleta che farebbe bene sia in C che in D. La casistica dice che anche altre società hanno ottenuto questa deroga, come il Trento con Sanseverino o il Castiadas, che ha preso tre giocatori dalla stessa Pro Piacenza tre settimane fa e sono entrambe squadre che, come noi, lottano per non retrocedere. Le settimane che passano sono per noi fondamentali, non vorrei che in federazione abbiano voluto far trascorrere appositamente troppo tempo. Noi vorremmo semplicemente dare una possibilità a questi giocatori svincolati, come hanno fatto  altre società, visto che l’anno scorso anche dal Modena, fallito e messo in mora ad inizio stagione, sono stati tesserati altri calciatori nel corso del campionato e non capiamo perché la stessa cosa non possa succedere con noi. Tutte le procedure sono state eseguite correttamente ma ancora non sappiamo nulla. Abbiamo inoltrato le richieste di deroga a tutte le persone possibili in federazione, ma ancora siamo fermi. La cosa mi dispiace, anche perché quando chiamiamo la Lega Nazionale Dilettanti ci dicono che dobbiamo parlare con la FIGC, poi chiamiamo la Federcalcio e ci dice di chiamare la LND e la cosa ci infastidisce; sarebbe stato più corretto ottenere una risposta, visto che si tratta di un giocatore che merita di avere tutto quello che non ha avuto finora. Molti altri giocatori della Pro Piacenza, una volta messa in mora la società, hanno avuto l’occasione di accasarsi con altri club, non capiamo perché non la possa avere anche lui, dato quello che ha vissuto”.

1 Commento

1 Commento

  1. Mai satellite della lazio

    03/04/2019 at 18:13

    Altra magnifica storia oscura in vui siamo invischiati in quanto u.s. salernitana 1919.. altra medaglia al valore ..altra figuraccia

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News