Connect with us

News

Inzaghi verso il derby: “Occasione importante, ma dimentichiamoci l’andata. Salernitana ottima squadra”

E’ un sicuro e sereno Pippo Inzaghi quello che si presenta in conferenza alla vigilia della sfida alla Salernitana: “La squadra ha lavorato bene, siamo pronti. Abbiamo un’altra occasione importante, visti i risultati di oggi. C’è entusiasmo. Possiamo aumentare i punti di distacco, ma non sarà semplice ovviamente. Dobbiamo continuare. Non guardiamo la classifica, i risultati ovviamente li sappiamo. Una vittoria darebbe un’altra spinta importante, ma oltre a ciò voglio vedere progressi. A Cittadella era difficile e abbiamo vinto meritando, ciò vuol dire che cresce la consapevolezza. I singoli poi devono migliorare partita dopo partita. Sono sicuro che non molleremo, altrimenti mi arrabbierei, i ragazzi lo sanno. Voglio rendere felice presidente e direttore che hanno avuto fiducia. Voglio sentire la gente parlar bene di questa squadra. Dimentichiamoci del girone di andata, ogni gara nasconde insidie, il nostro campionato è un’eccezione”. Il tecnico piacentino si lascia ancora qualche dubbio di formazione: “Ho la rifinitura domani per gli ultimi dubbi. Se gioca Improta passiamo 4-4-2, decidero in base a chi è in forma. Sto inserendo gradualmente Moncini e Barba, la società ha fatto due acquisti importanti per sostituire Armenteros e Antei, dimostrando le ambizioni. Col mercato ci siamo rinforzati: Barba è duttile e sono felice della permanenza di Gyamfi. Speriamo di raggiungere l’obiettivo”.

Sulla partita di domani: “Ci sono differenze con l’andata, quando in classifica eravamo dietro. Ora è diverso, abbiamo diciotto punti in più. Ogni partita fa storia a sé. La Salernitana è un’ottima squadra, hanno un grande allenatore e giocano bene. Però venire qui non sarà facile per loro. Domani ci vorrà il miglior Benevento di sempre, perche il campionato è duro. La squadra finora non ha mai sbagliato atteggiamento, quindi faccio fatica a spiegare cosa devono fare e a chiedere di più. Devono ripetere le partite fatte in queste settimane. Può capitare di perdere, ma so che i miei daranno sempre il massimo. I ragazzi mi fanno essere tranquillo. In settimana abbiamo lavorato su di noi, perché possiamo migliorare ancora e tanto. Non mi interessa molto degli avversari, cerco di far capire ai miei i loro punti forti e deboli. Giocheranno con due punte, se si schiereranno a quattro o a cinque a centrocampo non cambierà molto per noi”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News