Connect with us

News

Italiano perde Erlic, ma avrà Ragusa contro la Salernitana. Capradossi: “Vogliamo chiudere l’anno al meglio”

La chiusura dell’anno e del girone di andata ci sarà per la Salernitana al Picco di La Spezia. I granata troveranno i liguri in discreta forma, reduci da cinque risultati utili consecutivi dopo lo 0-0 di ieri sera nel derby contro l’Entella. La squadra di Italiano, che ha subito una sola sconfitta nelle ultime dieci giornate, potrebbe inoltre avere qualche energia fisica in più da spendere, non avendo disputato il match contro la Cremonese nella scorsa giornata, a causa dell’allerta meteo.

Al termine della sfida di ieri, in sala stampa ha parlato l’allenatore Vincenzo Italiano, soddisfatto della prova dei suoi e che domenica dovrà fare a meno dell’espulso Erlic: “Rimanere in dieci è stata una grande perdita, a maggior ragione del fatto che l’espulsione è avvenuta in una situazione in cui l’Entella non aveva il controllo della sfera, che era già in possesso di Scuffet. Stavamo tenendo il campo dignitosamente e avremmo potuto portare a casa la partita; ancora una volta non facciamo gol, ma ci confermiamo una squadra che non concede tanto e che sta migliorando molto in fase difensiva. Giocare per la seconda volta consecutiva in dieci uomini per trenta minuti non è stato certamente facile, però penso che anche in inferiorità numerica la squadra abbia retto molto bene. Sono contento perchè son convinto che, per come si era messa la gara nel finale, sia davvero un punto prezioso. Abbiamo perso Ragusa questa sera per un problema famigliare, ma lo recupereremo per la Salernitana, invece Erlic che stava attraversando un ottimo momento di forma non ci sarà e questo mi dispiace davvero per il ragazzo e per la squadra”.

Ai microfoni dei cronisti si è concesso anche Capradossi, decisivo nell’ultimo match in Liguria tra Spezia e Salernitana: “Penso sia stata un’espulsione assurda, vorrei rivederla per giudicare meglio, ma son convinto che sia stata un’ingiustizia, anche perché io ero accanto a Erlic ed ero perfettamente in linea con lui. Anche in inferiorità numerica comunque non abbiamo sofferto, questo perché la squadra ha tirato fuori un grande spirito di sacrificio che ci ha permesso di unirci e di raggiungere l’obiettivo. C’è stato comunque un momento durante la gara in cui, anche in dieci, abbiamo pensato di poter agguantare i tre punti. Oggi era una partita molto difficile e penso che in ogni caso la squadra abbia dimostrato di essere all’altezza della situazione. La fase difensiva sta senza dubbio dimostrando di essere in grade miglioramento e di questo non possiamo certo che essere soddisfatti. Ce la metteremo tutta per vincere l’ultima partita in casa, la sfida alla Salernitana sarà per noi di fondamentale importanza, perché davanti ai nostri tifosi dovremmo tornare a fare i tre punti. Una vittoria ci consentirebbe di chiudere l’anno nel migliore dei modi, già da domani quindi penseremo alla gara di domenica”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News