Connect with us

News

Jadid a SN: “Salernitana-Brescia è anticipo playoff. Rondinelle hanno un’anima, su Di Gennaro…”

E’ nato a Beni Amir nell’entroterra marocchino a metà strada tra Casablanca e Marrakech, ma a soli cinque anni si è trasferito in Italia assieme alla sua famiglia. Parliamo di Abderazzak Jadid. Il centrocampista classe ’83, attualmente svincolato dopo l’esperienza al Rezzato in Serie D, è uno dei doppi ex della sfida di lunedì sera tra Salernitana e Brescia. Una sfida che profuma di play-off, così come affermato dallo stesso calciatore ai microfoni di SalernitanaNews.it: “Mi aspetto una sfida bella e ricca di spettacolo. Parliamo di due piazze importanti, due squadre che dopo qualche annata storta provano a recitare un ruolo da protagonista in cadetteria. Poi, giocare all’Arechi è sempre bello per qualsiasi calciatore”.

Bocalon e compagni dovranno stare attenti ad un Brescia, che a detta di Jadid, ora ha un’anima: “Da quando è arrivato Corini, si respira un bel clima qui a Brescia. Essendo bresciano, ha dato un’anima a questa squadra. E i risultati penso siano sotto gli occhi di tutti”.

Chi invece, forse, non ha ancora trovato la propria “anima” in granata, è Davide Di Gennaro che ha in comune con il marocchino il ruolo: “E’ un calciatore importante, ma non credo alla storia delle scarse motivazioni o altro. Salerno è una piazza che esalta, che riesce a farti correre anche quando il fisico non risponde”.

Spazio poi alla sua sfortunata esperienza a Salerno, nella stagione 2009-2010: “Nonostante i risultati poco positivi, ricordo con piacere quell’esperienza. Il gol messo a segno a Reggio Calabria, penso sia tra i più belli della mia carriera. A Salerno ci si sente calciatori davvero. Ogni tanto sento ancora Caputo, con lui ho condiviso l’esperienza a Bari, Salerno e Chiavari”.

Infine il commento su una Serie B equilibrata come non mai: “Vedo tanto equilibrio, e tante piazze blasonate. Le compagini del Sud, come Palermo, Benevento e Lecce hanno plasmato delle squadre davvero competitive. La qualità del campionato? Secondo me si corre di più e c’è più agonismo, ma la qualità continua a scarseggiare. Vedo squadre che spingono tanto, ma sono sempre poco organizzate tatticamente”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News