Connect with us

News

Juric-Castori, prima da mister avversari. Batosta granata contro il croato nel 2015

Precedente inedito in vista in panchina per Ivan Juric (foto in alto da sito ufficiale Torino) e Fabrizio Castori domenica pomeriggio allo stadio Olimpico Grande Torino. I due, però, hanno già avuto modo di scontrarsi quando il croato era ancora un calciatore in attività ed in casa non ha mai vinto: nel 2004/05, da centrocampista del Crotone, si vide beffare allo Scida dal Cesena di Castori (0-1). L’anno seguente il remake della sfida terminò 2-2.

Castori in casa del Torino

Per il trainer di San Severino Marche non sarà la prima apparizione in casa del Torino. Nel bilancio dei precedenti ha collezionato due pareggi, altrettante sconfitte e una vittoria a tavolino che risale alla Coppa Italia 2003/04, quando allenava il Cesena e il Toro faceva parte delle squadre che decisero l’ammutinamento per protestare contro la B a 24 squadre. I romagnoli si recarono all’epoca al vecchio Delle Alpi ma non trovarono la squadra di casa ad accoglierli. Vi tornarono l’anno seguente in B, ancora con Castori in panca, per ottenere uno 0-0. Nel 2005/06 furono due le sfide in casa del Toro sempre con il suo Cesena, entrambe perse 1-0: in regular season e poi nella semifinale di ritorno dei playoff promozione in A. Nella massima serie, infine, l’attuale mister campano si è seduto sulla panchina dell’Olimpico Grande Torino indossando la tuta del Carpi nel febbraio 2016: in quell’occasione conquistò un pareggio a occhiali e i superstiti Belec e Gagliolo saranno ancora ai suoi ordini in campo.

Juric e la Salernitana

L’unico precedente dei granata in casa del tecnico croato risale al campionato di Serie B 2015/16, quando l’allora mister del Crotone impartì una dura lezione al cavalluccio: 4-0 allo Scida il 2 ottobre di sei anni fa con Federico Ricci, Stoian e Torromino protagonisti. In quella formazione pitagorica giocava anche un appena 20enne Leonardo Capezzi. A fine campionato, i calabresi sarebbero approdati in A, mentre la Salernitana avrebbe guadagnato una stentata salvezza ai playout. C’è anche un incrocio tra le parti quando Juric era giocatore, sempre del Crotone: è datato 3 febbraio 2002, sempre allo Scida, e finì con un roboante 3-3 che il cavalluccio di Zeman conquistò con una clamorosa rimonta dal 3-0 negli ultimi nove minuti grazie alla doppietta di Bellotto e al gol di Vignaroli.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News