Connect with us

News

La carica degli ex. Cerci, Aya e (forse) Di Tacchio in pole position per battere il Pisa all’Arechi

Stop&go. Un’opportunità che nasce da un infortunio. Anzi da più di uno. Sabato pomeriggio contro il Pisa all’Arechi potrebbero vedersi in campo parecchi ex nerazzurri fin dal primo minuto. Ventura a parte – che sarà naturalmente in panchina e che in terra Toscana ha lasciato un gran bel ricordo – sono in pole position per una maglia da titolare Aya in difesa e sopratutto Alessio Cerci in attacco. Ma spera anche Di Tacchio. Il primo è l’ex più fresco, passato nella fila granata nel mercato di riparazione di gennaio. Aya giocherà certamente nell’undici base sulla destra, complice anche il forfait di Karo (clicca qui per leggere l’articolo) con uno tra Billong e Migliorini al centro e Jaroszynski dalla parte opposta. Di Tacchio è in ballottaggio con Dziczek per una maglia nella terra di mezzo al fianco di Akpa Akpro nel 3-4-3 immaginato da Ventura. Ieri pomeriggio, pero, il capitano è stato provato insistentemente nel centrocampo dei probabili titolari in una partitina a ranghi misti nello stadio di via Allende.

Last but not least, Alessio Cerci. L’ex più atteso. Il giocatore si è trovato spalancate le porte dello starting eleven nel momento stesso in cui Cicerelli alzava bandiera bianca. La probabile assenza dell’ex Foggia, infatti, spiana la strada a Cerci per un posto nella formazione titolare. L’attaccante sarà schierato da Ventura nel tridente sulla destra con Djuric al centro e Kiyine dalla parte opposta. Cerci è ancora a caccia del primo gol con la maglia della Salernitana. Le ultime reti in cadetteria, il giocatore di Valmontone le ha messe a segno proprio con la maglia del Pisa nel 2007. Proprio allora nacque il feeling con Ventura: per lui dieci reti e nove assist in 28 presenze in nerazzurro. Che sono anche le uniche (e le ultime) in B. Sabato prossimo il ritorno in campo. La ripresa. La nuova chance. E chissà che uno dei tanti ex non possa anche incidere sul match con la classica marcatura che decide l’incontro. Il classico gol dell’ex, insomma.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News