Connect with us

News

La carica e l’ironia (pungente) dei tifosi emiliani, l’accoglienza al Mapei tra “fanzine” e striscioni

Una partita “tesa” dall’inizio alla fine. Anzi da primo del fischio di inizio e paradossalmente fino a quando a parlare non è stato (anche) il campo. Tra Reggiana e Salernitana sono volate durante tutta la settimana le “frecciatine”, alcune piccate e altre un po’ meno, nonostante però la società dell’ippocampo ha sempre mantenuto un profilo basso e anche mister Castori ha predicato più volte calma. La sconfitta a tavolino dell’andata ai danni della squadra di Alvini, non è andata giù. La squadra letteralmente falcidiata dal Covid, non si presentò all’Arechi dando da regolamento così i tre punti a Di Tacchio e compagni. Una “mancanza di solidarietà” (a detta della società emiliana) che non è piaciuta. E la Salernitana dal canto suo, “rea” soltanto di aver rispettato un regolamento, in un momento così complicato per il mondo intero. L’hanno sentita – però – tutti, questa partita. L’hanno attesa i tifosi, l’hanno preparata al meglio i giocatori sotto la guida di Alvini. E anche i supporter emiliani hanno voluto dare la giusta accoglienza al Mapei Stadium – Città del Tricolore, dove campeggiava un emblematico striscione: “Continuate a lottare come leoni fino alla fine, noi vi vogliamo così”. Ma non solo. Fanzine, giornalini, poster tra ironia e qualche commento piccato: tutto ad attendere proprio (per la prima volta) la Salernitana, tutto curato nei minimi dettagli, come se gli spalti fossero davvero accessibili. Stadio vuoto, così come la tribuna autorità. Oltre a Fabiani, Bianchi e il segretario Dibrogni ad accompagnare la Salernitana non c’era nessuno, ma un attento Ardemagni (post intervento chirurgico ad una mano) ha tifato per i “suoi” da spettatore. Se il “pre-partita” è stato infuocato, il campo però questa sera non ha scontentato nessuno. È pari al Mapei Stadium, con un punto a testa e le polemiche a… zero.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News