Connect with us

Calciomercato

La rosa che verrà: riscatti per Sepe, Bohinen e Mikael. Grana Simy per Sabatini

È ancora presto per il mercato, ma la salvezza incide inevitabilmente sulla rosa della prossima stagione. A breve Walter Sabatini dovrà mettersi al lavoro, ma ha già in testa gli innesti giusti. Tra scadenze e ritorini dai prestiti ci sono molti calciatori che non rientreranno più nei piani e altri che andranno valutati; poi ci sono i riscatti obbligatori e le valutazioni sui calciatori in prestito secco da provare a trattenere.

Quattro permanenze

Con la permanenza in A sono scattati gli obblighi di riscatto per Sepe, Bohinen e Mikael. Il portiere diventerà granata a titolo gratuito, per il centrocampista la società dovrà corrispondere (dopo i 250mila euro di prestito) 3,5 milioni al CSKA Mosca, 2,75 milioni andranno invece allo Sport Recife per la punta brasiliana, arrivata in prestito oneroso per 560mila euro. Prestito con obbligo in caso di salvezza anche per Mazzocchi, il Venezia incasserà 1 milione; contratto fino al 2025 per l’esterno. Jaroszynski invece si era già legato al cavalluccio fino al 2024, ma lo sarebbe stato gratuitamente in caso di retrocessione, mentre ora scatta il pagamento di 1 milione al Genoa. La situazione del polacco andrà poi analizzata. In tutto la spesa per i riscatti certi supererà di poco gli 8 milioni di euro.

Incertezza Djuric, Ribery può restare

Per Obi e Ribery è scattato il rinnovo automatico con la salvezza (avevano sottoscritto un annuale). Il francese farà valutazioni, la volontà è comunque quella di proseguire. Milan Djuric resta in bilico, il suo contratto scadrà a giugno, la Salernitana gli ha fatto pervenire un’offerta di rinnovo e lui riflette. In scadenza c’è anche Diego Perotti che ha firmato fino al 30 giugno, l’argentino e il ds Sabatini, legati da stretto rapporto, potrebbero sedersi al tavolo per dialogare. Non ci sarà rinnovo per Strandberg, sarebbe scattato in automatico alle 20 presenze, ma il difensore si è fermato a 11.

I prestiti secchi

Bonazzoli e Verdi sono arrivati in prestito secco, Sabatini ha già ammesso di volerli provare a trattenere. L’ex Napoli ha buone chance, visto l’ottimo ambientamento a Salerno e il contratto in scadenza con il Toro; per l’ex Inter servirebbero 3 milioni. Prestiti secchi anche quelli Mousset, Delli Carri e Dragusin, giocatori che realisticamente la dirigenza non proverà a trattenere. Il sodalizio granata ha un diritto di opzione (con contropzione per le rispettive società) sui cartellini di Ranieri, Ruggeri, Kastanos e Zortea. Hanno un altro anno di contratto Belec, Capezzi, Di Tacchio, Gyomber, Radovanovic, Antonio Russo, Schiavone, Vergani e Veseli. Scadenza 2023 per Gagliolo e Kechrida, ma con opzioni di rinnovo annuale per il primo e biennale per il tunisino (da esercitare entro il 30 giugno). Ancora due anni di contratto per Fazio, altri tre per Fiorillo, Lassana (sul quale però c’è un’opzione) e Mamadou Coulibaly; per il senegalese il club deve saldare 1,8 milioni di riscatto all’Udinese. Blindato Ederson che ha un legame fino al 2026, ci sono già le sirene di alcune big come PSG e Atalanta che potrebbero presentare offerte importanti.

Grana Simy e altri rientri

Ci sarà poi la spinosa situazione di Simy che rientrerà dal prestito al Parma, dove non ha fatto bene. La Salernitana dovrà completare il saldo di 6 milioni al Crotone. C’è da dire che proprio in Calabria con Nicola il nigeriano mosse i suoi primi passi in Italia. In prestito all’Ancona Matelica ha fatto molto bene il mediano classe 2001 Edoardo Iannoni, che Sabatini ha già elogiato e dovrebbe essere aggregato al ritiro in Austria per essere valutato da Nicola. Temporaneamente altrove erano anche Fella (Palermo), Bogdan (Ternana), Boultam (Cosenza), Mantovani (Alessandria), Micai (Reggina) e Orlando (Alessandria), per i quali sono previsti dei diritti di riscatto per i club (obbligo in caso di promozione in cadetteria da parte dei siciliani per Fella). Torneranno da prestiti secchi e dovranno essere ricollocati altrove i vari Sy e Kristoffersen (Cosenza), Galeotafiore, Castillo e Vitale (Seregno), Del Regno e Iannone (Paganese), Cavion (Vicenza), Crisci (Bisceglie), D’Andrea (Teramo).

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 






Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Calciomercato