Connect with us

News

La Salernitana perde pezzi: Micai, Cicerelli e Karo finiscono in infermeria. Granata in emergenza

Emergenza granata. In tutti i reparti. Micai, Karo e Cicerelli marcano visita e sono in forte dubbio per il match di sabato prossimo all’Arechi con il Pisa. A pochi giorni dal ritorno in campo dopo quasi tre mesi di stop, l’infermeria della Salernitana si riempie a dismisura. Oggi pomeriggio nell’amichevole in famiglia disputata all’Arechi sotto gli occhi di Marco Mezzaroma, Gian Piero Ventura ha dovuto fare la conta dei superstiti. Partiamo dal portiere. Alessandro Micai ha rimediato una botta in uno scontro di gioco con un compagno di squadra che si è rivelata più grave del previsto. Il portierone granata, che era già reduce da un infortunio alla mano destra è rimasto in disparte a guardare i compagni da bordo campo. Al suo posto ha giocato Vannucchi. L’ex Bari, comunque, proverà a stringere i denti (e i pugni) per essere comunque della contesa per continuare la lunga striscia di 70 partite consecutive da quando è approdato all’ombra dell’Arechi.
Antreas Karo, invece, sembra avere alzato bandiera bianca. Il difensore cipriota lamenta noie muscolari da giorni che lo hanno costretto ai margini. Difficilmente il giocatore riuscirà ad essere disponibile per la gara con i toscani.
Come se non bastasse anche Emanuele Cicerelli è a serio rischio forfait. L’ex Foggia ieri si è fermato ai box per un serio problema muscolare. Al momento è difficile capire l’entità dell’infortunio, ma voci di dentro sussurrano possa trattarsi di qualcosa di importante che lo costringerebbe a saltare la partita con i nerazzurri.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News