Connect with us

News

Da Roma a Salerno…e ritorno, ecco chi ce l’ha fatta ad affermarsi in biancoceleste

Negli anni, sulla rotta Roma-Salerno, c’è stato sempre tantissimo traffico. Specie per quel che riguarda i calciatori, spesso molto giovani, spediti in prestito alla sorella minore per crescere e fare minutaggio in una piazza importante e in un campionato probante qual è quello di Serie B. La Salernitana ha sempre accolto a braccia aperte i vari talenti in erba spediti da Formello allo Stadio Arechi e, molti di questi, sono poi riusciti ad affermarsi anche in biancoceleste. Giocando da protagonisti sia in Serie A che in Champions League.

Thomas Strakosha

Impossibile non partire da Strakosha, numero uno designato della stagione del ritorno in B: quella 2015-16. Con Torrente in panchina, e dopo alcune prestazioni non brillanti, tuttavia il portiere albanese perse il posto da titolare in favore di un altro pipelet che ora gioca – e bene – in Serie A: Pietro Terracciano. Nonostante ciò, il giovane Thomas è riuscito poi ad affermarsi alla Lazio, collezionando ben 180 presenze in questi anni e perdendo il posto da titolare soltanto di recente, a causa di alcune incertezze ma anche del peso specifico di Pepe Reina. Il numero uno spagnolo, infatti, è al momento il titolare designato dei pali biancocelesti.

Luiz Felipe

Il giovane Luiz, invece, fu prelevato dalla Lazio nell’estate 2016 dai brasiliani dell’Ituano. In granata collezionò soltanto 7 presenze, senza riuscire ad affermarsi con forza all’ombra dell’Arechi. Poco male, però, perchè nelle successive stagioni è riuscito a mettere insieme ben 115 presenze in biancoceleste, diventandone un punto fermo della difesa a tre di Simone Inzaghi. Quest’anno, con Sarri in panchina, già 9 le sue presenze ed un background generale che gli ha permesso di attirare le attenzioni anche delle big d’Europa come il Barcellona. Una crescita esponenziale per il giovane Luiz Felipe.

L’eccezione Akpa

Eccezione perchè non arrivò in prestito dalla Lazio. Fu infatti prelevato dal mercato degli svincolati nel 2018 e successivamente acquistato dalla Lazio, dopo una serie di prestazioni super ed una forma fisica eccellente, nonostante le titubanze iniziali. Anch’egli, dopo più di 60 presenze in granata, è ruscito a ritagliarsi uno spazio abbastanza importante a Formello. Sia con Simone Inzaghi che ora, con Maurizio Sarri. In tutto sono già 51 le presenze collezionate da Jean Daniel in biancoceleste. E numero che è destinato ancora a crescere. Sorride la Salernitana, che nei prossimi quattro anni potrebbe ricevere circa 12 milioni di euro dalla cessione dell’ivoriano alla Lazio. Mica bruscolini.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News