Connect with us

News

Le mani di Belec sulla promozione: il portiere ritrova la Serie A dopo qualche boccone amaro

Vid Belec è stato, senza ombra di dubbio, uno dei protagonisti della cavalcata che ha portato la Salernitana alla promozione in Serie A. Trentaquattro presenze in campionato con ben quindici clean sheet per il portiere sloveno, il cui inizio di stagione non era stato dei migliori. L’errore commesso contro il Chievo al Bentegodi alla seconda giornata aveva preoccupato gli scettici ma alla fine l’estremo difensore originario di Maribor è riuscito a non farsi travolgere dalla pressione, sfoderando prestazioni su prestazioni e accompagnando l’ippocampo in Serie A, replicando l’impresa compiuta a Carpi qualche anno prima proprio con Fabrizio Castori in panchina. Il trainer marchigiano aveva puntato con convinzione sul portiere classe ’90, nonostante la presenza in rosa di un collega di tutto rispetto come Alessandro Micai.

Una scelta a dir poco azzeccata per Castori che ha trovato in Belec una sicurezza assoluta per la porta della Salernitana. E ora l’ex Inter si appresta a vivere la sua terza stagione in Serie A nelle vesti di portiere titolare. Lo aveva fatto proprio a Carpi, giocando 30 partite e riuscendo a mantenere la porta inviolata in 6 occasioni. Poi l’esperienza a Benevento, dove venne alternato a Brignoli prima di lasciare i sanniti nel gennaio del 2018 dopo tredici presenze e ventisette gol incassati. Attualmente Belec rappresenta una delle pochissime certezze della Salernitana 2021/2022 e questa volta farà di tutto per dimostrare di essere un portiere affidabile anche sui campi della massima serie.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News