Connect with us

News

L’ex co-patron Lotito resta inibito: decisione slitta a settembre

Non si terrà lunedì 12 luglio, ma presumibilmente a inizio settembre, l’udienza al Collegio di Garanzia del Coni per il caso tamponi che vede coinvolti l’ex co-patron della Salernitana, Claudio Lotito, ed i medici sociali della Lazio, Ivo Pulcini e Fabio Rodia, già puniti dalla Figc per la violazione delle norme federali e la mancata osservanza dei protocolli sanitari vigenti in occasione di alcuni incontri ufficiali svolti tra ottobre e novembre 2020. Lotito sta scontando la squalifica di un anno e aveva presentato ricorso ulteriore.

Come si legge dalla comunicazione del CONI, il Presidente del Collegio di Garanzia, Franco Frattini, ha accolto l’istanza depositata, nell’interesse dei dottori Ivo Pulcini e Fabio Rodia e della S.S. Lazio S.p.A., da parte del difensore, avv. Gian Michele Gentile (ricorso iscritto al R.G. ricorsi n. 61/2021), con la quale si è evidenziata l’opportunità che il procedimento Rodia, Pulcini e S.S. Lazio/FIGC venisse rimesso alla decisione delle Sezioni Unite del Collegio, in considerazione della questione delicatissima ad esso sottesa, «mai accaduta o portata all’esame del Collegio, che coinvolge la responsabilità dei medici del club, la cui sentenza è destinata a fungere da regola di comportamento per l’intero mondo della sanità sportiva». Saranno quindi le Sezioni Unte del Collegio e non la sola Quarta Sezione a dover giudicare sull’operato del club biancoceleste e dei suoi medici sociali e di Claudio Lotito. Tutto rinviato a settembre.

Secondo l’accusa, alla Lazio ed ai suoi medici sociali viene imputato “di non aver provveduto a far rispettare o comunque per non aver vigilato sul rispetto delle norme in materia di controlli sanitari e delle necessarie comunicazioni alle autorità sanitarie locali competenti”. Si sta parlando delle sfide di Champions League contro Brugge e Zenit, con ben otto positività dai test, e per la partita di campionato contro il Torino, quando invece erano in tre i membri del gruppo squadra risultati positivi (gara rinviata ed a lungo al centro di una diatriba). L’accusa fa riferimento anche al mancato isolamento preventivo degli stessi calciatori durante gli allenamenti e addirittura dell’inserimento di uno di questi (Immobile) nella distinta della gara contro la Juventus.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News