Connect with us

News

LIVE. Rivivi la diretta testuale della conferenza stampa di Ventura pre Venezia

ORE 12.25. Termina la conferenza stampa di Gian Piero Ventura.

ORE 12.23. Ultimo commento sulla difesa e su Kiyine: “Abbiamo tanti giovani, Pinto non ha mai giocato ma è una piacevole sorpresa: ha una voglia feroce di realizzarsi e sta facendo passi da gigante. Finché la salute assiste i tre titolari vanno avanti loro, stanno facendo bene se non benissimo. Abbiamo bisogno di continuità, questo è un bene e il discorso vale anche per altri ruoli. Kiyine? Un buon giocatore, secondo me può giocare in più ruoli. Il suo obiettivo è giocare in Serie A, credo che nella Lazio da esterno abbia la possibilità di realizzarsi e da esterno ha una lettura di campo diverso: la mezz’ala è un ruolo diverso. Poi naturalmente per necessità e per la squadra fa anche la punta”. 

ORE 12.20. La Salernitana torna a Venezia, dopo la finale playout. E in Laguna torna anche Ventura: “Non ho percepito nulla dai superstiti di quella partita, anche perché sono pochi calciatori. Il problema non lo abbiamo sfiorato, domani è importante per altri motivi. Quello è un passato e rimane il passato. I miei ricordi di Venezia? Ero all’inizio, avevo un sacco di capelli. Fu un’annata positiva, abbiamo perso la Serie A perché mi tolsero 2-3 punti a tavolino. Ho ricordi piacevoli, una volta in Coppa prima della partita contro la Juve eravamo in ritiro al Lido e si vedeva Sant’Elena tutto esaurito e noi eravamo ancora in albergo a fare la riunione tecnica. Poi eliminammo la Juventus, ricordi sportivi e non perché ho lasciato un sacco di amici”.

ORE 12.15. Dopo la precedente sosta la Salernitana ha perso con il Benevento: “Quando parlo di crescita di squadra parlo anche di maturità dei calciatori, a loro ho detto che abbiamo giocato con il Catanzaro e poi il giovedì successivo ho visto che non c’era abitudine al complimento. Dopo il Benevento abbiamo avuto il rammarico di non aver fatto quello che volevamo. Questa è una verifica importante, la sosta serve per recuperare energie fisiche e nervose, dobbiamo essere ancora più bravi a fare quello che sappiamo fare. In queste due settimane mi sono arrabbiato una volta perché il campo non ci permette di giocare, non è largo e ci è difficile. Poi la palla salta male e i calciatori si innervosiscono, dobbiamo trovare una soluzione. Dal punto di vista tecnico incontriamo difficoltà perché per il fraseggio serve un campo buono”. 

ORE 12.13. Capitolo formazione: “Gioca Giannetti con Djuric, Jallow non è in grado di fare 90 minuti. Lo stiamo aspettando, sta lavorando”. 

ORE 12.10. Gli attaccanti si impegnano, ma segnano poco: “Ripeto, io voglio costruire qualcosa qui a Salerno. E tutto passa sugli obiettivi individuali di calciatori giovani che hanno ambizione di arrivare in alto e  quelli meno giovani che hanno ambizione di rinnovare il contratto o essere più protagonisti rispetto alla carriera. Prendiamo Djuric, non possiamo pretendere che faccia 25 gol ma è un calciatore che vuole migliorarsi. Il discorso vale anche per gli altri, le caratteristiche dei calciatori sono chiare: Jallow è diverso da Giannetti e Djuric, quando ci saranno tutti possiamo ruotare e sfruttarli tutte. Ora non possiamo metterci in competizione con Coda, i numeri sono diversi. Non ha senso, sarebbe infierire. Abbiamo altri obiettivi, altrettanto importanti”. 

ORE 12.07. Ventura interviene quindi sulle dichiarazioni di Lotito rilasciate dal patron in settimana: “Organico da Serie A? Difficile rispondere, non ho mai affrontato questo problema. Io dal primo giorno ho sempre detto che abbiamo azzerato il 99% della negatività dello scorso anno e abbiamo iniziato a costruire qualcosa di duraturo. Il mio obiettivo è provare a riportare la gente allo stadio, l’ho sempre detto. Poi nel calcio si vive di parole e di proclami, io sono partito con delle idee ben precise che non cambiano. Mi auguro che poi gli auspici di Lotito si realizzano, ma è prematuro parlarne ora”. 

ORE 12.05. Il prossimo avversario: “Il Venezia per come l’ho vista io è una buona squadra, una classica formazione di B che fa intensità ed è organizzata. Una bella verifica domani, una delle tante. Andiamo a vedere se siamo migliorati, la nostra continuità e la nostra convinzione. Ci saranno dei pezzi di partita in cui dobbiamo migliorare, come con il Frosinone dove nel secondo tempo abbiamo fatto meno bene del primo. Abbiamo margini mostruosi di miglioramento, lo dico sempre in prepartita. Stiamo pagando il fatto che sei sette giocatori non li abbiamo mai avuti e alla fine paghi, tutti hanno bisogno di rifiatare. Infatti Cicerelli gli farà anche bene stare qualche giorno a riposo. Nel calcio si migliora attraverso il lavoro e attraverso anche momenti negativi: bisogna imparare dalle difficoltà”.

ORE 12.05. Il rientro dei nazionali: “Dziczek si sta avvicinando all’esordio, tutte le volte che c’è una sosta io non lo vedo mai e quindi questo aspetto è penalizzante. Ora sta con noi, bisogna dargli l’opportunità di giocare. Lui è un ragazzo giovane. Ho ritrovato Maistro maturato, se posso usare questo termine. Karo invece era già abituato alla convocazione, è un professionista ma rispetto a Maistro era già abituato alla convocazione”.

ORE 12.01 Ancora infortuni e dubbi di formazione, soprattutto sull’out destro: “Ora dobbiamo capire cosa fare cercando di non depauperare le caratteristiche dei calciatori. Non abbiamo tantissimi cambi da gestire, anche la formazione iniziale è frutto della condizione e dello stato di saluto di quelli che abbiamo disponibili. Le note positive vengono da Akpa che si sta allenando e tra un paio di settimane dovrebbe rientrare, aspetto anche Heurtaux”

ORE 12. Si parte subito sulla situazione infortunati: “La situazione è rimasta più o meno invariata, in questo momento sono fuori Billong e Cicerelli. Poi Cerci ha avuto un piccolo intoppo e non ci sarà domani, ma sicuramente recupererà per la prossima mentre Lombardi e Jallow sono aggregati e hanno ripreso: chiaramente hanno bisogno di tempo per riprendere la condizione, ma sono utilizzabili”. 

ORE 12. Arriva Gian Piero Ventura, inizia la conferenza stampa

Domani i granata scendono in campo alle ore 15, c’è Venezia-Salernitana. Questa mattina alle ore 12 parla Gian Piero Ventura in conferenza stampa, segui la diretta scritta di SalernitanaNews (premi F5 da desktop per aggiornare)

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News