Connect with us

News

Marcolini torna sul match dell’Arechi: “Nella ripresa Salernitana ha creato scompiglio, abbiamo saputo soffrire”

Alla vigilia del match del suo Chievoverona contro il Pordenone e pochi giorni dopo l’1-1 di Salerno, Michele Marcolini torna sulla partita infrasettimanale dello stadio Arechi in conferenza stampa. “A Salerno ho avuto indicazioni positive, sia per i momenti buoni che per quelli negativi della gara, quelli in cui non siamo riusciti dal punto di vista del possesso e della ricerca dell’attacco non bene. – le parole dell’ex centrocampista di Bari e Atalanta – Fino al gol di Kiyine abbiamo fatto un primo tempo ottimo, eravamo in completa gestione della gara e la Salernitana è arrivata per la prima volta in area nostra col rigore, che è stato un episodio casuale. Per il resto, abbiamo dimostrato idee chiare, ritmo, intensità, chiusure giuste sul loro modo di giocare. Abbiamo scoperto anche di saper soffrire, è la prima volta che ci capita. Nel secondo tempo la Salernitana ci ha messo in grande difficoltà ma a parte dieci minuti in cui hanno creato un po’ di scompiglio e sono andati alla conclusione, Semper non ha dovuto fare interventi pericolosi. Questo è merito della nostra capacità di difendere. Mi porto, di contro, qualche errore di troppo dopo la riconquista, è un punto buono per le indicazioni che ho avuto”.

Il trainer gialloblu chiede ai suoi di tornare a vincere in casa ed evitare cali di concentrazione: “Veniamo puniti subito, al primo errore. La Salernitana si è trovata a calciare un rigore, non ci sono stati errori personali. Questo è il calcio, dobbiamo solo continuare con costanza a lavorare, di sicuro non siamo una squadra che si accontenta dei punti che abbiamo. Stiamo facendo bene ma necessitiamo di qualcosa di più per stare nella aprte alta della classifica, servono concretezza e qualche distrazione in meno”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News