Connect with us

News

Maxischermo Arechi (per ora) non è priorità: ecco le regole di trasmissione

Non é una priorità dell’amministrazione comunale installare un maxischermo all’Arechi, ma é un’idea per arricchire e rimodernare ulteriormente l’impianto di via Allende che non é stata messa da parte. Servirà tempo, nonostante le tante richieste della tifoseria.
Il maxischermo (in foto quello provvisorio installato in occasione delle Universiadi nel 2019) è richiesto a gran voce, ma ci sono delle limitazioni sulle immagini da poter trasmettere relativamente alle partite in corso. Il regolamento sulle produzioni audiovisive proprio oggi é stato pubblicato dalla Lega Serie A. Tra le curiosità c’è quella di evitare immagini di altre gare, che possano avere impatto sullo svolgimento della gara in corso, che compromettano la reputazione e l’autorità dell’arbitro o dei calciatori in campo,   oppure che incitino o mostrino forme di disordine pubblico. Ad esempio, situazioni di decisioni arbitrali dubbie che non siano state setacciate dal Var, non potranno essere riviste. Può essere riprodotta invece la diretta della partita, o anche i replay delle azioni più belle, seppure non a velocità rallentata. Tutto comunque sarà monitorato in tempo reale dalla stessa Lega, attentissima a mettere in risalto il proprio prodotto, con la possibilità di revocare i permessi che bisogna ottenere.
Di seguito l’intero punto 4 del regolamento, dedicato proprio all’uso dei maxischermi negli stadi.

La Lega Serie A autorizza la trasmissione di immagini degli Eventi sui maxischermi dello Stadio con le seguenti modalità:
– nel pre Gara, possono essere trasmesse le immagini del Segnale multilaterale della Gara messo a disposizione dal Produttore dell’Evento;
– durante l’intervallo e durante la fase post Gara possono essere trasmessi gli Highlights della Gara prodotti centralmente da Lega Serie A;
– durante la Gara la trasmissione di immagini è consentita con le seguenti prescrizioni e in ogni caso a seguito di un’autorizzazione della Lega Serie A, che non potrà essere irragionevolmente rifiutata:
• è consentita esclusivamente la trasmissione di immagini della Gara che si sta disputando nello Stadio;
• le immagini possono essere trasmesse a condizione che la Società Sportiva ospitante abbia ottenuto tutti i permessi necessari a trasmettere tali filmati dalle terze parti (in primis autorità pubbliche ed eventuali titolari di diritti).
In ogni caso i filmati non devono includere alcuna immagine che:
• possa avere un impatto sullo svolgimento del gioco;
• possa essere ragionevolmente considerata come controversa nella misura in cui è probabile che incoraggi o inciti qualsiasi forma di disordine pubblico;
• possa mostrare un qualsiasi disordine pubblico, disobbedienza civile e/o materiale offensivo (ad esempio striscioni o cartelli) presente sugli spalti o sul Terreno di gioco;
• possa criticare, compromettere o danneggiare la reputazione, la posizione o l’autorità dell’arbitro, dei calciatori e/o di qualsiasi altra figura presente allo Stadio (includendo ogni immagine il cui scopo sia di evidenziare, direttamente o indirettamente, qualsiasi azione di fuorigioco, falli commessi da calciatori, potenziali errori di un ufficiale di gara e/o qualsiasi comportamento che sia contrario ai principi del fair play).
A titolo di ulteriore chiarimento, ferme restando le prescrizioni sopra riportate, potranno essere trasmesse sui maxischermi dello Stadio immagini relative a:
– la diretta della Gara;
– gol convalidato dall’ufficiale di gara;
– chiara occasione da gol (ad esempio parata, palo o tiro fuori);
– azione spettacolare;
– in caso di episodio di “gol/non gol” per il quale sia stato utilizzato il sistema di GLT, immagini e relativa virtualizzazione delle stesse così come trasmesse dalla produzione televisiva, solo dopo che l’arbitro avrà assunto le decisioni del caso e sempre a gioco fermo;
– in caso di interruzione del gioco disposta dall’ufficiale di gara per l’effettuazione di una revisione con l’ausilio del VAR e debitamente segnalata dallo stesso, la scritta “VAR” mostrata sul maxischermo dello Stadio, le eventuali immagini così come trasmesse dalla produzione televisiva, solo dopo che l’ufficiale di gara avrà assunto le decisioni del caso e sempre a gioco fermo;
mentre non potranno essere trasmesse:
– azioni controverse per fuorigioco e/o falli.
– Le immagini potranno essere trasmesse una sola volta e mai in fase rallentata.

La Lega Serie A provvederà a raccogliere le richieste delle Società interessate per l’autorizzazione alla trasmissione delle immagini. Le Società di Serie A dovranno individuare un referente che curi la regia delle immagini da trasmettere.
Sarà cura della Lega Serie A individuare un delegato che controlli il processo di trasmissione, con ogni conseguente responsabilità per ciascuno dei soggetti.
Fatta salva un’eventuale nuova comunicazione della Lega Serie A, il Segnale video da trasmettere sui maxischermi dello Stadio dovrà essere quello realizzato dalla regia del Segnale Lega. Pertanto, si raccomanda la seguente procedura:
– il Segnale in oggetto è disponibile in diretta nell’ob van area presso la regia del Produttore;
– i relativi test dovranno essere condotti prima delle 4 ore previste dal Regolamento per la consegna dei Segnali, di concerto con il coordinatore di Produzione;
– La Società Sportiva è il solo e unico responsabile di quanto viene trasmesso sul maxischermo dello Stadio;
– durante la trasmissione dei replay del Segnale multi destino, sul maxischermo non potrà essere presente alcuna immagine della produzione;
– il replay è facilmente identificabile da una “Wipe” sia in ingresso sia in uscita, pertanto con un congruo tempo di intervento per le commutazioni necessarie;
– il controllo e la commutazione del Segnale trasmesso ai maxischermi dovranno essere gestiti da un operatore della comunicazione apposito, il quale dovrà essere in contatto per eventuali problematiche col coordinatore di Produzione a bordo della regia;
– in caso di sistemi automatici di commutazione, dovrà essere prevista in ogni caso una soluzione di backup, in quanto nel caso di malfunzionamento il Segnale trasmesso sul maxischermo potrebbe non essere conforme a quanto previsto dal Regolamento Lega Serie A e potrebbe implicare un intervento sulla regia, con possibile pregiudizio per il prodotto Lega Serie A.
In caso di abusi e/o violazioni delle precedenti prescrizioni, la Lega Serie A revocherà immediatamente l’autorizzazione alla trasmissione di cui sopra.
I risultati delle altre Gare in programma possono essere visualizzati sui maxischermi in qualsiasi momento.
L’indicazione del tempo di Gara può essere mostrata sui maxischermi o altri tabelloni elettronici dello Stadio, a condizione che l’orologio venga fermato allo scadere del 45° minuto di ciascuna frazione di gioco e non venga, pertanto, fornita alcuna indicazione del trascorrere dei minuti di recupero dei due tempi.
Le suddette autorizzazioni possono essere ritirate in qualsiasi momento della Stagione in caso di uso improprio dei maxischermi e/o dei tabelloni elettronici.
La Lega Serie A si riserva di autorizzare la trasmissione in qualsiasi formato degli Eventi su schermi o maxischermi collocati negli impianti sportivi durante gli Eventi. Le trasmissioni su schermi o maxischermi da collocare in aree diverse degli impianti sportivi possono avere luogo esclusivamente per ordini governativi o di altre autorità competenti.
Il Licenziatario ha facoltà di richiedere alla Lega trasmissioni su maxischermi secondo modalità che deve preventivamente concordare con la Lega Serie A.
Restano riservati alla Lega Serie A i diritti di trasmettere e comunque consentire a terzi di trasmettere gli Eventi su schermi o maxischermi posizionati negli Stadi o in altri luoghi pubblici o aperti al pubblico o in circuiti chiusi”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News