Connect with us

Calciomercato

Mercato in uscita, prove di dialogo con S. Benedetto del Tronto per gennaio

Sosta e riflessioni sul mercato. Tra meno di un mese e mezzo riaprirà la campagna trasferimenti per la cosiddetta riparazione ed ogni club inizia a concentrarsi sui bisogni in entrata e in uscita. Domenica a pranzo Colantuono e la dirigenza granata ne hanno già discusso e – se in ingresso sono ventilati gli arrivi di un esterno mancino naturale che possa dare il cambio a Vitale e di un attaccante (magari esperto e di categoria che accetti la possibilità di non partire titolare, garantendo però incisività quando chiamato in causa, ndR) – tra i fattori da prendere con importanza sono emerse le cessioni.

Il canale con la Sambenedettese, gracchia radiomercato, è più aperto che mai. La compagine marchigiana, lo scorso anno ai playoff di Lega Pro, non sta attraversando un momento felicissimo di classifica: ha vinto l’ultima gara con la Feralpisalò ma è quintultima con 11 punti in 12 giornate e patron Fedeli, che a inizio stagione si aspettava ben altri risultati, sta già lavorando per rinforzare la squadra assieme al ds Fusco (nella foto in alto). Una serie di aiuti potrebbe arrivare proprio da Salerno. Arcinoti i buoni uffici tra le due proprietà. Secondo indiscrezioni, le parti avrebbero già avuto dei confronti anche ravvicinati su possibili passaggi di tesserati campani al Riviera delle Palme: da non escludere un ritorno alla Samb di Nicola Bellomo, impiegato col contagocce da Colantuono. L’ex barese non ha mai nascosto di essersi trovato benissimo lo scorso anno a San Benedetto e potrebbe rappresentare un’arma in più per la Roselli band nella seconda parte di stagione. Ha la valigia pronta pure Franco Signorelli, che fino alla fine del mercato estivo ha declinato il trasferimento in Serie C ma – dopo sei mesi di inattività da fuori lista – potrebbe aver cambiato idea per avere maggiore continuità. In uscita anche Francesco Orlando e Antonio Palumbo (di proprietà, tuttavia, della Sampdoria che potrebbe decidere di girarlo altrove per fargli avere più minutaggio). Da valutare anche la posizione di Vuletich, scomparso dai radar dopo Cremona, luogo della sua ultima apparizione.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Calciomercato