Connect with us

News

Mercato riparazione, i primi acquisti… degli ultimi anni: in B tre prestiti su 4 per inaugurare gennaio

In quattro anni di mercato di riparazione in B, il primo innesto del mercato di riparazione è stato soltanto una volta un calciatore prelevato a titolo definitivo. Fu Antonio Zito, l’8 gennaio del 2016, ad approdare in granata dall’Avellino con un accordo di tre anni e mezzo. Da allora, soltanto prestiti a inaugurare la campagna trasferimenti di gennaio.

Nel 2017, infatti, la coppia Bittante-Gomis aprì la serie di arrivi nella finestra invernale il 13 gennaio: il primo, terzino destro, arrivava a titolo temporaneo dall’Empoli, mentre l’estremo difensore giungeva in prestito dal Torino. Nell’anno successivo fu Simone Palombi, attaccante scuola Lazio, a inaugurare il mercato di gennaio. Il classe 1997 raggiunse la squadra direttamente in ritiro a Cascia, dove la società aveva spedito il gruppo preso in gestione un mese prima da Colantuono. Era il 9 gennaio 2018. Anche l’anno scorso venne da “mamma Lazio” il rinforzo di gennaio numero uno, ovvero Joseph Minala. Il camerunese indossò per la terza volta la casacca granata a partire dal 16 gennaio, solo pochi giorni prima della ripresa del campionato cadetto.

Nei campionati di Serie C precedenti, sempre con il ds Fabiani dietro la scrivania, i primi innesti di gennaio furono rispettivamente il trequartista Perrulli (prelevato il 5 gennaio 2015 a titolo definitivo dalla Lupa Roma) e l’attaccante Momo Fofana (18 gennaio 2014) dal Lanciano in prestito.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News