Connect with us

News

Mercato, rush finale. Castori: “Non mi aspetto nulla. Pettinari? Non credo sia sostenibile”

Ultime quarantotto ore con la campagna trasferimenti aperta. Non fa benissimo dover giocare con le sirene del mercato ancora accese – lo saranno fino a un’ora prima del fischio d’inizio – ma è la decisione presa per Reggina e Salernitana che domani si sfideranno in posticipo. I granata hanno un posto libero in lista over, dopo la partenza di Karo (e considerata la ventilata estromissione dell’infortunato Lombardi, che ha chances quasi nulle di rientrare entro la fine della stagione). Chi sarà ad occuparlo? Mister Castori non si sbilancia: “Non metterei ciliegine da nessuna parte. Si potrebbe anche lasciare libero un posto, perché non si sa mai. Facendo i debiti scongiuri, potrebbe essere una decisione anche saggia in caso di emergenza per poter poi tamponare in seguito. Non mi aspetto nulla dal mercato, sono soddisfatto delle operazioni fatte e di questo gruppo, non vedo operazioni che possano stravolgere o migliorare in maniera importante la squadra. Ho già detto alla società che sono contento; non dimentichiamo che siamo secondi in classifica, non serve stravolgere l’organico. Se siamo lì vuol dire che abbiamo valori e qualcosa di positivo l’abbiamo fatto”.

Però le squadre che inseguono, già in partenza ben attrezzate, si stanno rinforzando. Il trainer resta della sua idea. “Al di là dell’aspetto tecnico, ci sono valori dell’interno che vanno preservati. – dice Castori – Puoi comprare tanti campioni, ma se non sono funzionali o non hanno l’umiltà necessaria per sapersi relazionare con i compagni si spendono soldi inutilmente. Questo gruppo ha dimostrato di essere affiatato e di saper andare oltre i propri limiti. Chi è arrivato ha migliorato la qualità della squadra ed abbiamo messo a posto alcuni ruoli scoperti Sono fiducioso per quello che potremo fare in futuro”. Al momento, il cavalluccio ha effettuato quattro innesti: Coulibaly, Sy, Durmisi e Kiyine. Tra questi, solo il primo ha trovato il campo praticamente subito. Quanto alle cessioni, hanno salutato la compagnia il già citato Karo e il baby Iannoni.

Il nome caldo in entrata resta quello di Stefano Pettinari. Castori lo allontana: una strategia o reale “disinteresse” nei confronti dell’attaccante. Lo dirà il tempo. Non credo che la società possa sostenere questa operazione, credo che lui abbia già la valigia pronta per altri lidi. L’operazione è estremamente importante anche a livello economico, comporta uno sforzo. – dice il tecnico – Ho sempre detto che non credo molto al mercato di gennaio, perché chi arriva non è allenato e questo è certificato dai fatti. Chi viene a stagione in corso non ha ritmo gara, se tutto va bene deve passare un mese per rimetterlo in carreggiata e poi bisogna pure gestirlo, perché sennò rischia di farsi male. Stefano è un giocatore forte e importante per questa categoria, ma la nostra squadra può giocarsela benissimo con gli elementi che ha a disposizione. Certo, poi tocca sempre alla società decidere, è libera di operare qualsiasi intervento”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News