Connect with us

News

Mezzaroma elogia la squadra e ribadisce: “La società non è in vendita”

“Fa piacere stare in testa adesso, l’importante però è vedere come si arriva alla fine di una vera e propria corsa a tappe”. A parlare è Marco Mezzaroma, co-patron della Salernitana che si trova in testa alla classifica del campionato di Serie B dopo le prime dieci giornate. L’imprenditore capitolino, in una lunga intervista sulle colonne de Il Mattino, ha fatto il punto sulla squadra granata, tra il primato in classifica e le voci di una cessione societaria che definisce “cavolate”.

“Ogni volta che comincia una stagione, proviamo ad allestire una squadra con la convinzione che possa essere molto competitiva” spiega Mezzaroma Credevamo di aver fatto un buon lavoro ed eravamo fiduciosi, il campo dice che ora i ragazzi si stanno esprimendo molto bene. Idem lo staff tecnico. Siamo molto soddisfatti”Mezzaroma non si limita negli elogi alla truppa di Castori: “C’è soddisfazione perché il gruppo ha evidenziato caratteristiche molto marcate. I presupposti per far bene ci sono, la squadra è concentrata e lavora bene. Al di là dei valori tecnici che ci sono e sono anche di un livello, della Salernitana mi ha impressionato la compattezza, cosa che si costruisce quando c’è unità di intenti. Il gruppo è unito e lo vediamo dalle piccole cose, dopo un gol, con i cinque e gli abbracci a fine partita. C’è lo spirito giusto, sono bei segnali che aiutano, al di là dei risultati”.

La speranza è di non rivedere le scene del passato quando anche si partì bene per poi calare tra dicembre e gennaio: “Bisogna restare con i piedi per terra, non pensare di essere fenomeni ora che si viene da tante vittorie e non piombare nella crisi appena steccheremo qualche partita. Ho sempre predicato equilibrio e continuo a farlo”. Equilibrio anche nel parlare di obiettivi: “Non amo parlare di obiettivi, in testa potrei anche pensare di diventare Presidente della Repubblica e lavorare in silenzio per farlo, ma da qui ad arrivarci ce ne vuole. L’unica cosa da fare è stare sul pezzo, con i piedi per terra e lavorare di settimana in settimana”. A questo punto Mezzaroma ribadisce: “L’ho detto già una volta, sembra un disco rotto. Ognuno di noi cerca di arrivare al massimo per quel che gli compete”.

Impossibile non commentare le tante voci che si susseguono su una possibile cessione societaria: “I bar… sono chiusi in questo periodo. Posso dover smentire ogni minuto le sciocchezze che qualcuno strumentalmente tira fuori? Mi sono stancato. Che ognuno dica quello che vuole. Chi cerca di avvelenare i pozzi si assume tutte le responsabilità. Società in vendita? No, non lo è. È l’ultima volta che rispondo a questa domanda, penso sia stucchevole continuare ad affrontare questo argomento”.

Intanto il Cosenza va avanti nella battaglia legale per ottenere la ripetizione della partita persa con la Salernitana: “Ognuno fa quello che ritiene più opportuno. Il Cosenza ha anche giocato qualche decina di secondi in dodici, non so quanto sia regolare la cosa. Ci sono le sedi istituzionali per stabilire la verità e ho la massima fiducia negli organi preposti. Non dico altro”. 

Un passaggio sul format del torneo cadetto con la Lega B che ha fatto un passo indietro sul passaggio a 21 squadre (clicca qui per leggere l’articolo), ipotesi bocciata dalla stessa Salernitana due settimane fa: “Non è una vittoria nostra. Conoscendo le norme, sapevo che non sarebbe stata una cosa attuabile. Il fine e lo scopo sono condivisibili: sono uno di quelli che ha sempre rimarcato la disfunzione del sistema. Ma il modo per poterlo raggiungere non è quello. Sarei disposto anche a scioperare per raggiungere l’obiettivo, l’ho già detto”.

Infine le speranze per il 2021: “Intanto che si esca presto da questa situazione che attanaglia il Paese e non solo. Il momento è molto complicato anche al di fuori del calcio, per cose più delicate importanti. Vedo difficile, restando in tema, organizzare la tradizionale cena natalizia di squadra. In chiave calcistica, il regalo che vorrei è che la squadra riuscisse a mantenere determinazione e fiducia in se stessa”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News