Connect with us

Calciomercato

Micai-Giannetti, contratti pesanti da piazzare: per il portiere c’è la Reggina

L’operazione sfoltimento in casa Salernitana deve procedere di pari passo con quella legata ai rinforzi. Entrambe devono essere cospicue e concretizzarsi alla svelta. Tanti i calciatori che faranno le valigie per motivi soprattutto tecnici (considerando che il parco giocatori comprende numerosi elementi rientranti dai prestiti in C) ma anche di budget: Micai e Giannetti sono i giocatori che guadagnano di più e non fanno parte dei programmi di Castori. La loro partenza alleggerirebbe non poco le casse sociali, già limitate dalla particolare situazione trust.

Il portiere potrebbe partire presto. L’anno scorso è rimasto ai margini, forte di un contratto fino al 2023, e si è calato nella parte in maniera professionale e senza creare problemi al gruppo, andando anche in panchina in due occasioni e giocando una partita da fuori quota in Primavera. L’ex Bari è comunque risultato prezioso nell’armonia dello spogliatoio. Ora, però, ha legittime ambizioni di giocare. Come scrive Il Mattino, Micai sembra vicinissimo a trasferirsi alla Reggina. L’operazione dovrebbe concludersi in prestito con diritto di riscatto. Nelle scorse settimane si era paventata per lui una ipotesi di permanenza come vice Belec, oltre ai sondaggi di Ternana, Perugia e Reggina. Gli amaranto, a caccia di un sostituto di Nicolas, sembrano aver piazzato lo scatto decisivo. Già nella sessione di mercato di gennaio Micai era stato vicino al trasferimento in Calabria, poi non se ne fece più nulla. Diverso il discorso per Giannetti, di rientro dal prestito al Pescara, dove non è riuscito a mettersi in evidenza, complici anche problemi fisici. Non sarà semplicissimo per la Salernitana e l’agente del giocatore, Montipò, trovargli una collocazione in cadetteria. Per ora, dovrebbe partire con Castori: l’allenatore marchigiano lo aveva comunque tenuto in considerazione nella prima parte dello scorso campionato, soprattutto quando nei finali di partita Giannetti aveva dato il suo contributo per far rifiatare i titolari. Peraltro, l’ex livornese non aveva demeritato quando chiamato in causa da titolare, come nella trasferta di Frosinone.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Calciomercato