Connect with us

News

Montervino: “Pochi ritocchi di qualità per salvarsi in A. Derby sarà bello, no dualismi”

Le due coppe dell’era Lotito-Mezzaroma le aveva alzate lui nel 2013 e nel 2014. Certo, una Supercoppa di Seconda Divisione e una Coppa Italia di Serie C non varranno quella per il secondo posto in B e la promozione in Serie A. Vedere Di Tacchio alzare il trofeo la scorsa settimana ha fatto sicuramente un certo effetto a Francesco Montervino, ex capitano della Salernitana ed attuale ds del Taranto in Serie D.

“Quest’anno è stato davvero sorprendente quest’anno: è davvero bello ed emozionante vedere esultare la città dove vivo. – ha detto ai nostri taccuini – Onestamente è un premio a una squadra che ha fatto un campionato straordinario, superando ogni aspettativa. La Salernitana ha fatto qualcosa di grandioso, riportando Salerno nel calcio vero. Grande merito va ai ragazzi e all’allenatore che ha fatto un lavoro incredibile. E dire che quella sconfitta in casa contro il Monza sembrava aver frenato le possibilità! La squadra ha avuto sempre una reazione importante”. Tra i protagonisti della cavalcata c’è Di Tacchio, pure lui “Ciccio” e corregionale di Montervino: “Da buon pugliese questo ragazzo si è subito immedesimato nella mentalità salernitana, a lui vanno fatti i complimenti come a tutto il gruppo. Tantissimi giocatori sono stati importanti in questa stagione, da Kiyine a Tutino. Conosco benissimo Gennaro, l’ho visto praticamente crescere. Ha fatto gol e prestazioni importanti, ha dato profondità, merita di fare il grande salto. Io credo che col Napoli si possa trovare un accordo per far migliorare ulteriormente il ragazzo. Ma qualsiasi sia la quadra in cui giocherà, spero possa trovare la definitiva consacrazione”.

Confermare il gruppo in blocco e puntellarlo solo con una manciata di elementi oppure rivoluzionare l’organico per scegliere giocatori con comprovata e maggiore esperienza in categoria superiore? “Solitamente quando vinci un campionato la squadra incamera la mentalità giusta e poi fa fatica a perdere, anche in categoria superiore. Potrebbero bastare pochissimi ritocchi per rendere questa squadra competitiva per la salvezza. Certo, dal punto di vista della qualità l’organico non è di quelli che fanno impazzire: probabilmente qualche intervento sotto questo aspetto potrebbe essere fatto. Lì c’è un ds che non ha bisogno di suggerimenti, avrà le idee abbastanza chiare sulla squadra da formare”, risponde Montervino, che ha disputato 126 partite (segnando 8 gol) con la squadra di Salerno dal 2009 al 2014, compresa l’avventura in D col Salerno Calcio. Dunque, ha conosciuto da vicino l’attuale proprietà, che adesso si trova di fronte al bivio già noto da tempo: “Sarà un problema da risolvere a stretto giro, su questo non ci sono dubbi. Non saprei come, onestamente. Posso solo dire che Lotito ha dimostrato per l’ennesima volta di tenerci tanto alla Salernitana. La gente chiacchiera tanto, poi però i fatti parlano di altro”.

Chiunque sarà il presidente, l’anno prossimo sarà derby in A contro il Napoli. Prima di vestire il granata, Montervino è stato bandiera azzurra e il suo cuore, quando sarà, certamente si troverà diviso a metà: Che sia tifoso azzurro è noto, ma vivo a Salerno e simpatizzo anche per la Salernitana. Diciamo che il mio cuore pende sempre dalla parte del meridione, nello specifico della Campania. Mi dà grande felicità vedere di nuovo i granata in A e dispiace che le campane non siano tre. Il dualismo Salerno-Napoli non esiste, mi auguro che possa esserci un derby bello e che possa semplicemente mettere in atto la qualità di entrambe le squadre”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News