Connect with us

News

Mou è raggiante: “Mai temuto di non vincere. Voglio accelerare la crescita”

È soddisfatto nel post partita José Mourinho e ne ha tutte le ragioni. La sua Roma, dopo qualche difficoltà nel primo tempo, ha letteralmente dilagato nel secondo tempo. Il tecnico lusitano non ha mai perso la calma, anche quando la sua squadra non riusciva a sbloccare il match: “Era impossibile non vincere. Dal primo minuto ho avuto sensazioni di tranquillità, la squadra giocava veramente bene, ho detto loro che contro la Fiorentina era 1-0 per noi e con un uomo in più dopo 45’ ed ero preoccupato – dice l’allenatore a DAZNOggi all’intervallo sullo 0-0 e 11 contro 11 ero super tranquillo. Abbiamo dominato in ogni momento. La gente dice che la Salernitana non ha creato niente ma è merito nostro che abbiamo pressato alto, la Salernitana ha avuto solo un’occasione da rimessa laterale con seconda palla, abbiamo controllato tutto, abbiamo girato palla, facendo tutto quello che dovevamo fare. Abbiamo atteso che la stanchezza arrivasse per loro, trovato dinamiche allenate ieri, con inserimenti decisi. Sono felice per Lorenzo Pellegrini e la sua doppietta. Abbiamo fatto girare palla e li abbiamo fatti stancare, abbiamo giocato in profondità e abbiamo trovato gli inserimenti. La squadra sta bene e Cristante sta bene, mi dà equilibrio, ha giocato un po’ più dietro perché la Salernitana costruiva sulle fasce. Era importante avero lì davanti ai due centrali, dopo i primi due gol si è liberato un po in più. La squadra ha interpretato bene i momenti della partita”.

Mou parla anche del futuro della sua Roma e delle ambizioni: “Quando sono arrivato ero felice di tornare in italia e di venire in una squadra con grandi tifosi. Avevo bisogno di sentire questa passione. La parola chiave dei Friedkin è stata ‘tempo’, il tempo porta tranqullità. Ma io non voglio troppa tranquillità e tempo. Non è nella mia natura, voglio accelerare la crescita e finire in alto. Stiamo costruendo un bel gruppo, mi piacerebbe avere piu esperienza, certamente ne avremo bisogno. Mi fa piacere lavorare alla Roma, contro le squadre piu forti giocheremo per vincere. Magari perderemo, ma non voglio cambiare la mentalità della squadra se giochiamo con squadre superiori”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News