Connect with us

News

Moviolone Brescia-Salernitana: generoso il rigore su Di Tacchio

L’esperto avvocato Gianluca Aureliano ha diretto tutto sommato in maniera pulita il match tra Brescia e Salernitana. L’unico episodio degno di nota, paradossalmente, è il rigore concesso ai granata, poi rivelatosi ininfluente ai fini del risultato, che sembrava non esserci.

Aureliano fa capire sin da subito che non fischierà molto. Dopo un inizio di partita senza troppe interruzioni, al 24’ arriva il primo episodio da moviola. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Torregrossa va giù dopo esser entrato in contatto con Aya. In questa occasione la panchina del Brescia reclama il calcio di rigore per una trattenuta, ma per l’arbitro non c’è nulla. Giusto soprassedere. Al 28′ Sabelli interviene in scivolata su Cicerelli anche abbastanza duramente, anche qui per l’arbitro è tutto regolare. La palla finisce in fallo laterale per i granata, ma poteva starci  il fallo. Al 31′ Cicerelli calcia da fuori area e reclama un tocco con la mano di Sabelli, ma Aureliano lascia continuare: giusto, la sfera colpisce il bresciano sulla schienza. Al 35’ arriva il primo giallo della partita ai danni di Ragusa: il calciatore del Brescia interrompe la ripartenza di Tutino con il più classico dei falli tattici. Dopo 7 minuti episodio principale della moviola. Il direttore di gara assegna un calcio di rigore alla Salernitana: Di Tacchio cade in area in seguito ad un presunto sgambetto da parte di van de Looi. Il contatto sembra non esserci, con il capitano granata che accentua la caduta nettamente.

Nella ripresa l’arbitro di Bologna è costretto ad estrarre diversi cartellini gialli, a partire da quello per Di Tacchio. Il capitano granata al 48’ interrompe una pericolosa ripartenza di Torregrossa; ammonizione giusta, ma ben spesa, nonostante la diffida che gli farà saltare la prossima partita. Tredici minuti più tardi altra sanzione fra le file della Salernitana: Andre Anderson interviene in ritardo su Sabelli, giustissimo il giallo. Ci sta anche l’ammonizione per Dessena che al minuto 73 che stende Andre Anderson vistosi saltato dallo stesso brasiliano. Quest’ultimo ancora una volta protagonista in pieno recupero: il numero 18 dei granata, già ammonito, entra in gioco pericoloso e in netto ritardo su Mateju. Il direttore di gara decide di graziarlo, ma la seconda ammonizione non sarebbe stata scandalosa.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News