Connect with us

News

Moviolone Cosenza-Salernitana: tanti cartellini e l’episodio dei 12 cosentini per Dionisi

Una domenica particolare per il signor Dionisi de L’Aquila, arbitro di Cosenza-Salernitana che si conferma relativamente benevolo per i colori granata che hanno ottenuto sei vittorie in sette partite con la sua direzione. Dodici, invece, i giocatori del Cosenza che per quaranta secondi gioca in superiorità numerica dopo un triplo cambio che (momentaneamente) comporta solo due uscite: se ne accorge la panchina granata quando il cronometro segna il minuto 76′ e il fischietto interrompe subito. Una situazione inedita, che non sembra avere precedenti nella storia recente.

Riavvolgendo il nastro, tanti gialli (nove) ed un cartellino rosso che ha fatto discutere la panchina del Cosenza. Dopo sette minuti il primo giallo della partita: lo becca Dziczek che entra in un contrasto a gamba tesa colpendo due giocatori del Cosenza, nella fattispecie Idda e Sciaudone. Al 16′ è ancora il polacco protagonista di un episodio: le sue gambe si incrociano con quelle di Bahlouli diretto verso la porta. In questa occasione il calciatore granata fa di tutto per evitare il contatto, dunque il minimo tocco sul polpaccio dell’avversario non è sufficiente per assegnare il calcio di punizione ed eventualmente estrarre il secondo giallo. Rischio enorme. Dopo una decina di minuti arriva il primo giallo per i padroni di casa. Su una seconda palla, Anderson anticipa Bruccini che interviene in ritardo commettendo fallo; inevitabile il cartellino per il capitano del Cosenza. Quest’ultimo al 36′ colpisce con un calcio involontariamente il petto di Djuric; in questa occasione il direttore di gara lascia giocare. Altra sanzione in casa granata allo scadere del primo tempo: Di Tacchio interviene in scivolata su Bahlouli travolgendolo, giallo meritato. Nella ripresa la gara entra nel vivo presentando qualche situazione particolare. Al 52′ Idda rifila un calcio sul polpaccio di Tutino, giusta l’ammonizione. Al minuto 59 Andre Anderson in pressing nella metà campo avversaria, sgambetta da dietro Bruccini rischiando l’ammonizione. Cartellino giallo che arriva soltanto otto minuti più tardi, dopo l’ennesimo fallo commesso dal calciatore dell’ippocampo, ai danni di Bahlouli. Passano tre minuti ed il direttore di gara deve mettere nuovamente mano al taschino: Gyomber interviene in ritardo su Tiritiello, giallo per lui. Al quarto d’ora dal termine, quinta ammonizione per i campani. Questa volta è Bogdan a commettere l’irregolarità su Bahlouli che lo aveva saltato di netto.

Al 76′ si verifica l’episodio particolare di cui sopra: arbitro ed assistenti si accorgono che da quasi un minuto il Cosenza stava giocando in dodici uomini. Al momento dei cambi, avvenuti poco prima, c’è stata una svista che ha causato l’entrata in campo di Ba senza autorizzazione. Il calciatore rossoblu sarebbe dovuto entrare al posto di Bruccini che però era rimasto sul terreno di gioco, mentre un po’ tutti avevano dato per scontata la sua uscita dall’altro versante del campo. Dionisi, su sollecitazione dei calciatori granata, decide di ammonire il calciatore francese per il cambio irregolare. Soltanto 5 minuti dopo lo stesso Ba interrompe la ripartenza di Tutino con un vero e proprio placcaggio, guadagnando il secondo cartellino giallo e quindi espulsione. I calabresi protestano, ma a termini di regolamento sono corrette entrambe le ammonizioni. A 2′ dal termine viene ancora una volta interrotta la ripartenza della Salernitana con Petre che spintona Cicerelli e si becca il cartellino giallo.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News