Connect with us

News

Moviolone Pisa-Salernitana, direzione di gara di Camplone sufficiente. Rete granata regolare

Direzione di gara sostanzialmente sufficiente per il signor Giacomo Camplone di Pescara nel corso di Pisa-Salernitana. Nonostante la forte pioggia e i ritmi accesi, soprattutto nel primo tempo, il fischietto abruzzese gestisce bene la gara, soprattutto nei momenti chiave senza commettere particolari sbavature.

Quinto minuto, Di Tacchio affonda il tackle su Siega. Sulla punizione, battuta dai 25 metri da Di Quinzio, il Pisa sigla il vantaggio. L’arcobaleno tracciato dal numero dieci nerazzurro si spegne alle spalle di Micai. All’undicesimo, il playmaker granata, ex del match, viene ammonito dopo aver abbattuto con una scivolata sia Siega che Marconi. Giusto il provvedimento disciplinare; al tredicesimo i padroni di casa si portano sul doppio vantaggio: errore grave di Maistro che tenta un improbabile cambio gioco, Lisi in percussione centrale offre l’assist a Fabbro che beffa Micai con un rasoterra velenoso.

Al sedicesimo Karo sbraccia Fabbro, l’arbitro decide di non intervenire. Una soluzione che Camplone adotterà spesso, cercando di fischiare il meno possibile e solo contrasti tali da interrompere l’azione. Al trentaseiesimo Jallow è in posizione regolare sull’ottimo passaggio di Di Tacchio: l’attaccante gambiano viene tenuto in gioco da Lisi, ma la sua conclusione verrà disinnescata da Gori.

La ripresa si apre con il giallo per proteste a Milan Djuric: l’attaccante bosniaco si lamenta per un fallo subito e non sanzionato dal direttore di gara, nove giri di lancette dopo De Vitis, figlio d’arte, spende l’ammonizione per fallo tattico fermando in maniera irregolare Jallow lanciato a rete. La Salernitana pressa, al quarto d’ora Lopez e Marconi si allacciano a metà campo, l’arbitro spegne sul nascere possibili nervosismi tra i due duellanti. Il direttore di gara, poco dopo, sventola il giallo ai danni del subentrato Marin per fallo su Lombardi.

La Salernitana al settantanovesimo riapre il match: Djuric si batte in area di rigore, salva la sfera e mette in mezzo, sulla ribattuta incerta della difesa del Pisa ecco sbucare Jallow che sigla il 2-1. Nell’occasione roventi proteste dei padroni di casa. A farne le spese Gori, portiere della formazione toscana, e Gemmi, direttore sportivo dei nerazzurri. Entrambi vengono ammoniti da Camplone. Gli ospiti cercano l’exploit nei minuti finali, ma l’ultimo brivido lo regala Lopez con un giallo in pieno extratime.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News