Connect with us

News

Moviolone Salernitana-Empoli: Fabbri estrae pochi gialli, prestazione sufficiente

Continua la striscia positiva della Salernitana che lascia a zero la casella delle sconfitte quando viene arbitrata dal signor Michael Fabbri di Ravenna. Il match vinto contro l’Empoli è stato diretto senza troppi problemi o episodi da moviola. Nonostante ciò, in qualche occasione nella prima frazione di gara, il direttore di gara avrebbe potuto adottare un metro di giudizio leggermente diverso. La sua prova è, in ogni caso, ampiamente sufficiente.
Già al 10’ Bandinelli interviene irregolarmente su Gondo, alzando anche le mani come per chiedere scusa. Il direttore di gara però, incomprensibilmente, lascia giocare. Nel prosieguo dell’azione l’Empoli colpisce un palo; decisione dunque che stava per condannare i granata. Al 13’ ancora Bandinelli intercetta al limite dell’area il pallone a metà fra la spalla ed il braccio. L’intenzionalità di andare verso il pallone c’è, ma per il fischietto romagnolo l’intervento è regolare. Dopo poco, Coulibaly si becca il primo giallo del match: il centrocampista senegalese commette il più classico dei falli tattici, fermando la ripartenza di Viti con una spinta alle spalle. Il cartellino è inevitabile e pesante: il giocatore, diffidato, salterà Pescara. Al minuto 38 episodio dubbio: Terzic e Casasola toccano entrambi il pallone in area di rigore empolese col braccio. L’argentino richiede il penalty ma nel rivedere le immagini si nota come effettivamente la sfera venga colpita da entrambi allo stesso momento. Giusto far proseguire.
Nella ripresa al minuto 56 Bandinelli rifila un calcione a Tutino sulla metà campo rischiando il giallo. Fabbri, diversamente, opta soltanto per il richiamo verbale. Al quarto d’ora dal termine Gondo e Viti si allacciano in area di rigore toscana. Il difensore ospite cerca di prendere posizione sull’avversario tenendo un po’ il braccio largo; il giudice di gara lascia proseguire fra le proteste di Gondo, reo di essersi lasciato andare troppo facilmente. Probabilmente giusto far correre. All’87’ Moreo rimane giù, nei pressi della porta difesa da Belec, dopo aver ricevuto un colpo fortuito. L’Empoli continua a giocare senza ascoltare i padroni di casa che chiedevano di buttare il pallone fuori. Nella circostanza, si accende un battibecco fra l’estremo difensore granata e Bajrami; il fischietto romagnolo, dopo aver tranquillizzato gli animi, decide di ammonire (giustamente) entrambi.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News