Connect with us

News

Moviolone Salernitana-Frosinone: Ros positivo, dubbi sul gol annullato ad Haas. Giusti il rigore e il rosso a Gori, inesistente il penalty per gli ospiti

Partita maschia quella tra Salernitana e Frosinone, senza esclusione di colpi, ma nel massimo della sportività. La direzione di gara del signor Ros di Pordenone può essere giudicata positiva. Il rosso a Gori con conseguente penalty sono ineccepibili, resta qualche dubbio sul gol annullato al Frosinone, ma lì la colpa maggiore sarebbe del guardalinee. Giusto non concedere il rigore nella ripresa ai ciociari: Karo non la tocca mai col braccio.

PRIMO TEMPO. Dopo appena pochi secondi Haas interviene duro su Lopez, preludio ad una gara intensa. Al 13′ arriva il primo giallo del match, sventolato a Gori che entra in netto ritardo su Di Tacchio. Dieci minuti dopo episodio rilevante. Cross di Zampano lungo, palla che finisce a Beghetto che in area defilato calcia col mancino, Haas sfugge alle marcature e in spaccata insacca, ma si alza la bandierina del guardalinee. Lopez sembra tenere in gioco l’ex Palermo, l’offside, se c’è, è davvero millimetrico. La telecamera non è in linea, difficile avere la certezza. Al 27′ è regolarissima la posizione di Novakovich che scappa a Migliorini, da questa azione nasce un tiro in porta pericolosissimo di Ciano, neutralizzato da Micai. Sessanta secondi dopo Ariaudo spedisce di testa in angolo un lancio lungo di Lopez, leggerissima la spinta su Giannetti che accentua decisamente la caduta. Dal corner nasce il vantaggio granata. Gori in marcatura su Karo allarga eccessivamente il braccio destro e tocca il pallone, il secondo giallo e il penalty sono sacrosanti. Al 36′ giallo inutile per Kiyine che colpisce, a pallone ormai lontano, Brighenti sul volto con la spalla. Con un eventuale VAR ci sarebbero potuti essere anche gli estremi per il rosso. L’ultimo episodio della prima frazione è il giallo a Maistro che da dietro sgambetta Ciano, decisione esatta di Ros. Il fischietto di Pordenone concede giustamente 120 secondi di extratime per il tempo trascorso prima della battuta del rigore di Kiyine e per un infortunio a Iacobucci proprio nel finale di tempo.

SECONDO TEMPO. Passano venti minuti e arriva il terzo giallo del match per Lopez che salta con il braccio sinistro largo, colpendo sul volto col gomito Brighenti. Decisione ineccepibile. Due minuti dopo gli ospiti protestano, reclamando un rigore per un tocco di mano in area di Karo su cross ravvicinato di Zampano. Il cipriota ha le braccia non attaccate al corpo, ma devìa il pallone con la coscia sinistra. Ros non sbaglia. Al 69′ calcione gratuito di Zampano a Maistro sulla linea dell’out destro, l’ammonizione è inevitabile. Il fischietto friulano concede cinque minuti di recupero, giusti viste le interruzioni e i tre cambi da ambo le parti. Il gol del pareggio ospite di Capuano arriva precisamente al 94′:02”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News