Connect with us

News

Moviolone Salernitana-Pescara: serata tranquilla per Marini, cartellini ok

In Salernitana-Pescara è mancata la battaglia, almeno da parte degli ospiti, come ha sottolineato il loro allenatore. Anche per questo l’arbitro Valerio Marini non ha dovuto gestire situazioni o episodi complicati. L’unico metro di giudizio per valutare la sua prestazione è stata la gestione dei cartellini.

Sotto questo aspetto il poco agonismo mostrato dagli abruzzesi ha permesso al fischietto di Roma 1 di non essere severo. Come ad esempio nell’unico caso in cui ci sono state un po’ di scintille tra i due schieramenti, ovvero quando Di Tacchio finisce giù in un contrasto con Ceter e i due hanno uno screzio in cui c’è qualche scalciata che porta anche Bogdan a intervenire minacciosamente. Il direttore di gara però calma tutto con le parole, ammonendo solo verbalmente. Poco dopo, al 9’, c’è invece il primo giallo della partita, all’indirizzo di Mantovani entrato pericolosamente su Memushaj. Ci sta. Al 21’ giallo giusto anche per Maistro, che ferma con le cattive l’ex compagno Cicerelli in procinto di ripartire in velocità. Poco più tardi rischia Gondo, intervenuto in ritardo su Bellanova, ma in maniera né pericolosa, né cattiva. Ecco perché Marini sceglie solo il giallo. Nei minuti di recupero del primo tempo è invece lo stesso Gondo a costringere Machin a spendere un giallo dopo averlo saltato con un gioco di prestigio, aprendosi lo spazio per provare a puntare la porta. Abbraccio evidentissimo.

Nella ripresa la partita ha ancora meno mordente. Casasola viene ammonito per un intervento fuori tempo su Balzano al 30’, così come al 41’ fa Giannetti, in ritardo su Sorensen. In entrambi i casi nulla da eccepire. È tutto qui. Il match rimane sempre nei binari del controllo e dalle panchine non vengono fuori proteste e così l’arbitro laziale può anche fischiare pochissimo senza rischiare di incattivirlo. Insomma è stata la più semplice delle gare da dirigere per Marini.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News