Connect with us

News

Moviolone Sassuolo-Salernitana: Var annulla giustamente rigore al Sassuolo

Sassuolo-Salernitana è stata una partita insidiosa per il signor Antonio Giua di Olbia, salvato dal Var Mazzoleni. Talvolta è sembrato anche eccessivo il suo sventolio di cartellini nel primo tempo, che tuttavia, probabilmente, lo ha aiutato a rendere la gara meno cattiva nella ripresa. Infatti sono 6 le volte in cui il direttore di gara ha messo mano al taschino; quattro nel primo tempo e due nel secondo. Doppio un avvio tutto sommato tranquillo, al 14’ arriva il primo giallo del match: Maxime López dopo aver subito un fallo da Kastanos reagisce colpendo in pieno volto l’avversario. Giusto dunque fischiare il fallo in favore dei padroni di casa e allo stesso tempo ammonire il calciatore neroverde per la manata rifilata al centrocampista cipriota. Al 25’ Gondo, lanciato in profondità, va giù in seguito ad un leggero contatto con Ferrari. L’arbitro decide di non intervenire, accusando l’ivoriano di aver accentuato la caduta. Quattro minuti più tardi ecco il secondo giallo del match, questa volta per un calciatore della Salernitana. Ranieri, nell’intento di fermare Berardi, finisce per allargare l’avambraccio colpendolo al viso. L’arbitro può soltanto ammonire. Cosa che farà nuovamente una manciata di secondi dopo quando Ferrari sgambetta Gondo che gli aveva preso il tempo. Cartellino giallo che ci sta tutto.

Al 36’ Giua decide di mettere ancora mano al taschino: Gondo nella protezione di palla colpisce involontariamente Ferrari. Fallo che può starci, cartellino che invece sembra un po’ eccessivo. Allo scadere della prima frazione, si ha l’episodio cardine della moviola: Frattesi prova ad incunearsi in area; Gagliolo lo contrasta facendolo cadere. Per l’arbitro è calcio di rigore. Richiamato al Var da Mazzoleni però, il direttore di gara cambia la sua decisone. Non c’erano né il fallo (dato l’intervento avvenuto fuori area), né tantomeno il penalty.

Nella ripresa, al minuto 53, Rogerio mentre protegge la palla che sta scivolando sul fondo la tocca minimamente. Il guardalinee prende una svista e dà palla al Sassuolo, rendendo vane le proteste di Gondo. Angolo mancato per i granata. Nel finale, ancora due sanzioni: la prima all’87’ per Scamacca che, sbracciandosi, colpisce al volto Gagliolo, finendo sul taccuino dei cattivi. La seconda, soltanto un giro di lancette più tardi, ai danni di Bonazzoli che interviene duramente in scivolata su Rogerio. Il fischietto sardo adotta provvedimenti disciplinari anche nei loro confronti.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News