Connect with us

News

Moviolone Venezia-Salernitana: Di Bello conferma al Var l’espulsione di Ampadu

Gara emozionante quella andata di scena al Penzo fra Venezia e Salernitana, arbitrata piuttosto bene dal signor Marco Di Bello di Brindisi. Il direttore di gara ha dovuto tener testa a due squadre combattenti e amanti dei duelli. Difatti sono sette i cartellini estratti, sei gialli ed un rosso diretto. L’ultima volta che arbitrò la Salernitana, il fischietto pugliese lasciò in 10 uomini i granata; stavolta l’espulsione è arrivata fra le fila del Venezia, confermata dopo un rapido controllo al monitor del Var.

Dopo 10 minuti Busio tira vistosamente la maglia di Ribery costringendo il direttore di gara ad estrarre il primo cartellino della partita. Il secondo invece è per un calciatore della Salernitana; in particolare, allo scadere di primo tempo, Bonazzoli sgambetta Aramu che tentava di ripartire in contropiede. Il suo intervento merita l’ammonizione. Nella ripresa, al minuto cinquantotto, Mazzocchi si vede sventolare il cartellino giallo dopo aver trattenuto con le cattive Ribery. Il talento francese della Salernitana, un minuto più tardi, subisce un altro fallo: stavolta è Ampadu che lo sgambetta da dietro e finisce sul taccuino dei cattivi. Il fallo non è bruttissimo, ma Di Bello sottolinea come sia il terzo intervento irregolare nel giro di pochi minuti.

Al 67’ ancora Ampadu interviene in scivolata su Ribery compiendo fallo da ultimo uomo. Il calciatore (già ammonito) vede sventolarsi sotto al naso il rosso diretto. Di Bello richiamato al Var dal signor Manganiello, controlla le immagini e (a differenza di quanto accade di consueto), non cambia la propria scelta. Infatti è davvero raro che l’arbitro rivedendo le immagini al monitor confermi la decisione iniziale, ma effettivamente il difensore dei lagunari colpisce prima il piede dell’avversario e poi il pallone commettendo un fallo che lo costringe ad abbandonare il campo. Al 79’ Di Tacchio sgambetta Cringoj a palla lontana. Al termine dell’azione il direttore di gara estrae senza dubbi il cartellino giallo ai suoi danni. Al 94’, in pieno recupero, Haps anticipa Zortea e nel tentativo di ripartire si fa fare fallo da quest’ultimo. L’arbitro non ci pensa su due volte ed estrae un cartellino giallo, non scontatissimo, ma che ci può stare. Dopo il triplice fischio arrivano non poche polemiche dalla squadra di casa ed in particolare dal suo allenatore Zanetti. Il mister in disaccordo con l’arbitro si fa scappare qualche parolina di troppo nel tunnel che portano agli spogliatoi; Di Bello, da parte sua, non può far finta di nulla ed estrae il cartellino rosso che gli costerà la squalifica.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News