Connect with us

News

Nel weekend niente amichevole di livello, sabato solo sgambatura in famiglia all’Arechi

Un’amichevole in famiglia – probabilmente con qualche giovanotto non impegnato nel weekend delle giovanili a rinfoltire i ranghi – e nulla più per la Salernitana nel fine settimana. Sabato mattina i granata sosterranno una sgambatura allo stadio Arechi, ovviamente a porte chiuse, per cercare di mantenere il ritmo partita, in assenza (forzata) di gare di campionato. Visto il momento, probabilmente, dal punto di vista psicologico è opportuno fermarsi ancora, per capire in che modo venir fuori da una situazione molto delicata di classifica. Ma il turno di riposo è anche un’arma a doppio taglio, perché le altre giocheranno e metteranno ancor più fiato sul collo ai granata in classifica.

Niente amichevole contro un’altra formazione. Lo staff tecnico, insomma, conferma l’indirizzo già dato in occasione dell’ultima sosta, quella collettiva per gli impegni delle nazionali: meglio giocare in famiglia, magari con qualche baby in più, rispetto ad affrontare una squadra di livello più importante per alzare il coefficiente di difficoltà. Se nella settimana che precedeva Salernitana-Venezia sarebbe stato certamente possibile, organizzandosi per tempo, trovare un avversario anche di categoria superiore per poter giocare, visto il riposo comune, stavolta non sarebbe lo stesso. Se il cavalluccio avesse voluto, infatti, avrebbe potuto trovare soltanto uno sparring partner nel girone meridionale di Serie C, l’unico altro campionato con numero dispari di squadre: c’è la Viterbese dell’ex ds del Salerno Calcio, Pagni, che si ferma infatti in concomitanza con i granata nel prossimo fine settimana. Non sembrano essere idilliaci i rapporti tra i due club. Curiosamente anche nel campionato spagnolo di seconda serie c’è un club… libero da impegni, il Mallorca. Ovviamente, fantacalcio. La Salernitana effettuerà solo una sgambatura in famiglia, nella speranza di riuscire a ricaricare adeguatamente le batterie – soprattutto psicologicamente – per poi tornare in campo contro il Cittadella con la giusta dose di convinzione: servirà conquistare l’intera posta in palio per dare un calcio al concreto rischio playout.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News