Connect with us

News

Nicola, un habitué delle imprese salvezza: Crotone e Genoa i suoi capolavori

La speranza è che Salerno possa essere aggiunta alle già collezionate imprese salvezza delle ultime stagioni. Davide Nicola è uno specialista in missioni impossibili e per questo è stato scelto. Crotone, Genoa e Torino le squadre che, da una situazione disperata, sono riuscite a rimanere in massima serie. Nicola rileva una Salernitana ultima con 13 punti, avrà però a disposizione meno partite per risollevare la situazione (14, forse 15 se si recupererà Salernitana-Venezia) rispetto alle sue precedenti esperienze.

Cavalcata Crotone

In Calabria Nicola ha potuto realizzare un’impresa grazie anche alla fiducia incondizionata della società. Al termine del girone d’andata infatti i rossoblu avevano totalizzato appena 9 punti (2 sole vittorie e ben 14 sconfitte). Nel girone di ritorno però arrivò il cambio di passo con ben 25 punti conquistati (media di 1,32 a partita). Lo sprint è arrivato nelle ultime nove giornate con ben 6 vittorie, 2 pareggi e 1 sola sconfitta. La salvezza matematica arrivò all’ultima giornata grazie alla vittoria casalinga per 3-1 contro la Lazio e al contemporaneo ko dell’Empoli col Palermo. Importanti però anche la vittoria con l’Inter e il pari col Milan. Dopo la 19^ giornata il Crotone era ultimo con 9 punti.

Parentesi Udinese

Da subentrato Davide Nicola non ha concluso il campionato ad Udine, ma ha lasciato comunque i bianconeri salvi al suo addio. Il tecnico piemontese subentrò a Julio Velazquez (dopo il ko con l’Empoli) nel novembre 2018, esordendo subito con una vittoria di prestigio contro la Roma. Durante la sua gestione arrivarono però solo quattro vittorie, prima dell’esonero dopo le due sconfitte con Juventus e Napoli. Lasciò comunque i bianconeri, al subentrante Tudor, al quartultimo posto, quindi matematicamente salvi.

Ritorno felice a Genova

Nella stagione successiva arrivò un’altra impresa sportiva. Nicola tornò a Genova, stavolta da allenatore (era stato calciatore dal’95 al ’98 e dal ’99 al ’02), nel novembre 2019 al posto di Motta, rilevando una squadra ultima con 11 punti. Pronti via e arrivò una vittoria col Sassuolo, sotto al sua gestione saranno 8 le vittorie e 4 i pareggi. Con la decisiva vittoria per 3-0 contro il Verona il Genoa chiuse quartultimo con 39 punti. La media punti fu di 1,33.

Salvezza anticipata col Toro

Nel mese di gennaio 2019 subentrò a Marco Giampaolo sulla panchina del Torino per cercare di salvare i granata terzultimi con 13 punti. Riescì a conquistare 24 punti nel girone di ritorno e a chiudere a più quattro sul Benevento che, a fine girone di andata, era addirittura undicesimo a più otto sulla terzultima piazza. Tenne una media punti di 1,2 a partita e conquistò la salvezza anche con una giornata di anticipo grazie allo 0-0 nel recupero di maggio contro la Lazio.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News