Connect with us

News

Niente asse Lazio, ma club farà un tentativo sui rinnovi prestiti

Dopo settimane di ansia, la Salernitana ha ottenuto la conferma di poter prendere parte al prossimo campionato di Serie A attraverso la soluzione del “trust” che ha chiuso di fatto la gestione Lotito-Mezzaroma. E con essa anche il legame tra il club granata e la Lazio, con la società capitolina che negli ultimi 10 anni ha girato all’ombra dell’Arechi tanti calciatori, con alterne fortune, dall’era del Salerno Calcio fino all’ultimo trionfante torneo di B. Dopo aver combattuto cavillo su cavillo, nessuno si aspetterebbe operazioni di mercato sull’asse Lazio-Salernitana nella prossima sessione di calciomercato. È formalmente proibito. Anche le triangolazioni sono bandite, con la FIGC che vigila e non ammette deroghe. Per ora.

Un tentativo per le eccezioni

Sarà molto difficile ottenere un ammorbidimento, ma la Salernitana ci proverà. Il sodalizio rappresentato ora dai due trustee pare intenzionato a chiedere alla federazione di chiudere un occhio su un punto: rinnovare almeno parte dei prestiti di calciatori il cui cartellino appartiene alla Lazio e che hanno preso parte alla promozione con la maglia granata. Fanno parte di questo gruppo i vari Durmisi, Dziczek, Lombardi, Cicerelli, Gondo, Adamonis, Casasola, Andrè Anderson e Kiyine. Ma non tutti farebbero al caso di Castori nel massimo torneo. Per ottenere il via libera ad un prolungamento del prestito stipulato nel corso dell’ultimo torneo di B, il club avrebbe studiato un’istanza basata sul principio della continuità sportiva e della valorizzazione dei calciatori che hanno permesso il raggiungimento del risultato sportivo. Dovrebbe essere presentata a stretto giro sulla base – paradossalmente – anche di concetti espressi dal numero uno di Via Allegri, Gabriele Gravina: “Il criterio che abbiamo seguito mette al primo posto il valore sportivo di una realtà ma nel rispetto delle norme”. La richiesta, per la verità, era presente già nella prima versione del trust, poi bocciata dalla federazione.

I nomi

Nel mirino della Salernitana ci sarebbe il rinnovo dei prestiti soprattutto di Casasola, Andrè Anderson e forse di Kiyine, GondoAdamonis. Quest’ultimo (insieme a a Durmisi) comunque partirà per il ritiro con Maurizio Sarri. Ma il club granata sa di avere basse possibilità di ottenere un accoglimento di questa istanza e di dover, per la prima volta da dieci anni a questa parte, fare a meno di calciatori provenienti da Formello o comunque dalla Lazio, sebbene in molti casi tali elementi non abbiano mai raccolto presenze con la squadra biancoceleste.

1 Commento

1 Commento

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News