Connect with us

News

Non ce l’ha fatta Antonio Liguori, il cordoglio della Salernitana per lo sfortunato ultras

Non ce l’ha fatta il giovane Antonio Liguori, l’ultras granata coinvolto nel tragico incidente stradale a Cava dei Tirreni nei giorni scorsi assieme all’amico Andrea Scafuti, che resta ricoverato in gravissime condizioni in ospedale. Ieri sera il suo cuore ha cessato di battere, lasciando chiaramente un enorme vuoto nella famiglia e nel gruppo UMS, di cui il 23enne faceva parte.

Già ieri sera il team manager della Salernitana, Salvatore Avallone, ha voluto ricordare il ragazzo conuna foto e un post sui social network. Oggi è giunta anche la nota di cordoglio sul sito ufficiale del sodalizio granata: “L’U.S. Salernitana 1919, la Proprietà, i dirigenti, i giocatori e lo staff con profondo cordoglio si stringono attorno al dolore che ha colpito la famiglia Liguori e la comunità salernitana per la scomparsa del giovane Antonio, grande tifoso granata”. La memoria dello sfortunato ultras sarà onorata sabato pomeriggio nel corso della partita contro il Perugia, assieme al ricordo dell’altra piccola tifosa, Melissa La Rocca, prematuramente scomparsa la scorsa settimana. Tutti i gruppi ultras della curva sud Siberiano, anche quelli che negli ultimi mesi avevano avuto diversità di vedute con quello a cui apparteneva, hanno diffuso pensieri di cordoglio. Stesso dicasi per la Polisportiva Nikè, società calcistica dove in passato lo sfortunato Antonio aveva militato.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News