Connect with us

News

Nuovo decreto, allenamenti sospesi fino al 13 aprile: “Evitiamo così che le società li pretendano”

Allenamenti sospesi per gli atleti professionisti negli impianti pubblici e privati, per tutte le società sportive, fino al 13 aprile. Giuseppe Conte firma il nuovo Dpcm in serata e proroga le misure restrittive per altre due settimane per contrastare l’emergenza Coronavirus e mette un punto alla questione “ripresa degli allenamenti”.

“La novità del nuovo decreto è proprio questa: le sedute di allenamento degli atleti professionisti le sospendiamo – ha dichiarato il premier Conte nella conferenza serale da Palazzo Chigi –  onde evitare che delle società sportive possano pretendere l’esecuzione della prestazione sportiva, anche in un semplice allenamento, non sono più consentite dunque attività negli impianti sportivi delle società, ma gli atleti potranno allenarsi in forma individuale”.

Dunque è proprio Conte, a mettere un freno alle richieste di presidenti e allenatori delle società calcistiche professionistiche (tra i capofila Lotito e De Laurentiis), che in questi giorni avevano più volte paventato la possibilità di un ritorno sul rettangolo verde per gli allenamenti, in attesa di capire quando avverrà la ripresa dei campionati.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News