Connect with us

News

Oggi la ripresa, da valutare Djuric, Cicerelli e Lombardi. Jallow ancora ko: “C’era rischio intervento al ginocchio”

Domenica si rigioca. Terza tappa del mini ciclo di tre partite in sette giorni per la Salernitana, che dopo aver battuto a domicilio il Trapani e pareggiato in casa contro il Chievo, si appresta a far visita al Livorno del grande ex Roberto Breda. Di Tacchio e soci saranno di nuovo in campo già oggi per l’allenamento, che prevederà una divisione in gruppi: chi ha giocato ieri, ovviamente, effettuerà soltanto lavoro di scarico.

Occhio all’infermeria. Ieri sera, Milan Djuric ha lasciato lo stadio Arechi con il polpaccio destro visibilmente fasciato. Il bosniaco ha chiuso la gara stremato, al triplice fischio di Volpi si è accasciato al suolo lamentando un affaticamento. Sarà valutato oggi dallo staff medico, che dovrà monitorare anche le condizioni della spalla sinistra di Emmanuele Cicerelli, che ha giocato gran parte della ripresa con dolore. Anche Maistro ha chiuso i suoi 89′ di gioco con i crampi.

Poi, ci sono i calciatori acciaccati da tempo. Ventura vuol provare a ributtare dentro Cristiano Lombardi, che sembra in procinto di uscire dall’infermeria. Sarebbe una notizia ottima per l’allenatore, bisognoso di dare respiro a Cicerelli e con Kiyine squalificato per Livorno. Non potranno recuperare Billong e Akpa Akpro. Stesso discorso per Mantovani – che oggi ha un esame diagnostico di controllo, ma il suo rientro è lontano, previsto non prima di novembre – e Lamin Jallow. A fare luce sulle condizioni dell’attaccante gambiano ci ha pensato ieri sera lo stesso Gian Piero Ventura in sala stampa: “Ha avuto un problema al ginocchio tra menisco e cartilagine. C’era il rischio di un piccolo intervento chirurgico che credo sia stato scongiurato. Sta facendo terapie conservative, ora vediamo di capire i tempi di recupero. Mi auguro di riaverlo dopo la sosta”. Dunque, l’auspicio del tecnico è quello di poter contare sull’attaccante a Venezia il 19 ottobre, proprio lì dove si infortunò l’ultima volta: era il match di ritorno dei playout a giugno, nel riscaldamento il polpaccio gli diede noie e la sua partita non iniziò.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News