Connect with us

News

O’Neill rischia la vita per l’alcol, Ventura: “Aveva tutto, ma gli errori possono cancellarti la vita”

Il talento visto con le maglie di Cagliari, Perugia e Juventus è un lontano ricordo per Fabian O’Neill. L’ex calciatore uruguaiano ora rischia la vita a causa del vizio per l’alcol. Venerdì scorso è stato infatti ricoverato in una clinica di Montevideo, dove gli è stata diagnosticata una cirrosi epatica acuta. L’appello è arrivato dalla figlia, Martina, che nonostante la buona risposta alle cure e alla dimissione prevista nei prossimi giorni, è molto allarmata dalle condizioni del padre. Senza un trapianto di fegato O’Neill rischia grosso, ma sarebbe tutto inutile se non rinunciasse immediatamente all’alcol. La battaglia all’alcolismo lui non l’ha mai voluta intraprendere, ma ora è indispensabile farlo e l’allarme ha già raggiunto diverse persone disposte ad aiutarlo, tra tutti Zinedine Zidane, ex compagno alla Juve con cui aveva un bel legame e che una volta addirittura rimarcò l’uruguaiano come il miglior talento che avesse mai visto. È della stessa idea Gian Piero Ventura, che lo ha allenato al Cagliari e lo ha ricordato nella conferenza stampa di oggi: “Il giocatore più forte che ho allenato e visto, mi sono visto passare davanti giocatori come Veron e O’Neill era un qualcosa di esageratamente straordinario. Prima come giocatore e poi come uomo si è buttato via. Già ai miei tempi soffriva di questa problematica. Gli auguro di riuscire a vincere questa battaglia, la partita più importante della sua vita, spero ci riesca e che gli sia di insegnamento per il futuro. Si è proprio buttato via. Aveva una qualità fuori da ogni logica, non ha fatto niente per quelli che erano i suoi mezzi. Fu una delle tante plusvalenze, andò alla Juventus per 38 miliardi, ma è durato pochi mesi, purtroppo aveva questo vizio che era impossibile da gestire. L’invito è se i suoi ex compagni, me compreso, provano a stargli vicino se ce la fa, quando ti trovi in questa situazione hai bisogno di affetto. Era una persona che aveva tutto dalla vita, ma attraverso gli errori puoi cancellare la tua stessa vita. In questi stessi casi ci sono altre persone, chi fa gli errori deve avere la capacità di capirli e poter recuperare. Ero legatissimo a Fabian. Quando l’ho saputo mi ha un po’ ferito“.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News