Connect with us

Giovanili

Pagellone Primavera: De Matteis chiude la saracinesca, qualità e sacrificio per Bammacaro

DE MATTEIS 7,5: Salva i suoi in tantissime occasioni, rattoppa i buchi di una difesa assolutamente da rivedere con ben più di un intervento, sia in uscita che tra i pali, decisivo nel tenere inviolata la porta e consegnare alla Salernitana i primi tre punti della stagione.

GAROFALO 6,5: Si spreme e esce fuori alla lunga, infatti soprattutto nel secondo tempo fa valere il suo atletismo in ottime diagonali, bei recuperi e buone incursioni.

MOTOC 5: Indeciso e troppo superficiale in molte situazioni che diventano complicate da gestire poi dalla Salernitana. Impreciso nei lanci in diversi interventi che costringono i compagni a rimediare con più di qualche affanno.

TUMMINELLI 6: Rischia tantissimo su Mancino nel primo tempo, ma l’arbitro vede il fallo appena fuori dall’area. Rischia anche con qualche gestione un po’ farraginosa della palla in disimpegno, ma offre tutto sommato una buona copertura.

PERRONE 7: Soffre un po’ le continue discese di Floriani, ma si comporta bene da terzino bloccato e segna il 2-0 con una bellissima incornata che dà tranquillità ai suoi. Costretto a abbandonare il campo per un infortunio rimediato in occasione del fallo che gli costa l’ammonizione (dal 13’ st DE LORENZO 6: Entra bene e con grinta, chiudendo bene dal suo lato)

MARANGONI 6: Dà costantemente sostegno sulla destra, ma deve ancora affinare l’intesa con i compagni e finisce spesso per pasticciare col pallone tra i piedi. Dà un’ottima mano in fase di non possesso lasciando pochissimo spazio alle iniziative laziali da quel lato (dal 21’ st MILANO 6,5: Anche lui entra in partita con lo spirito giusto, rimpolpando il centrocampo con forza. Spezza molte delle frettolose azioni biancocelesti quando il cronometro inizia a diventare un fattore e prova anche a ripartire in qualche occasione, risicando più tempo possibile).

RUSSO 6,5: Non sempre preciso nell’impostazione, una sua apertura troppo timida fa partire il contropiede della Lazio e imbestialire Procopio, ma si fa perdonare con tanta interdizione e una buona gestione della palla.

VISCONTI 6: Corre parecchio compiendo il  famoso lavoro oscuro di cui sono investiti i centrocampisti. Chiude linee di passaggio, recupera, si propone per occupare o liberare gli spazi e lo fa per novanta minuti.

BAMMACARO 7: Uno slalom gigante in area di rigore vale il penalty dell’1-0. Mette in mostra tanta qualità, a cui aggiunge anche quell’abnegazione nella fase di non possesso che gli allenatori e gli spettatori amano (dal 36’ st SABATINO S.V.).

CANNAVALE 6: Spreca una bellissima azione con un passaggio al portiere da trenta metri invece di continuare a svilupparla, poi è impeccabile nel trasformare con decisione il rigore del vantaggio (dal 36’ st LANARI S.V.).

SAPONARA 6: Si spende e si sbatte nel fare da raccordo col centrocampo, alla fine non combina molto ma dà tanto fastidio ai difensori biancocelesti. Esce stremato (dal 21’ st SIENA 5,5: Procopio aggiunge un uomo a una difesa già  traballante, si presenta intercettando una palla chiamata da un compagno per poi servirla immediatamente a un avversario sulla trequarti. Poi si fa valere sulle palle alte).

All. PROCOPIO 7,5: A parte qualche amnesia difensiva di troppo, la sua squadra interpreta bene i suoi dettami. I granatini partono forte impensierendo la Lazio con grinta e spunti di qualità. Poi riescono a imbrigliare i tentativi degli aquilotti di fraseggiare negli spazi stretti della trequarti tenendo molto vicine le linee di centrocampo e difesa. Anche i cambi funzionano bene, con la squadra che rimane equilibrata e decisa, abbassando il baricentro del necessario per tenere la porta inviolata, che è un’altra nota positiva di giornata oltre alla prima vittoria.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili