Connect with us

Giovanili

Pagellone Primavera: Novella ispirato, Volpe mette ordine. Sette insufficiente

RUSSO 6,5: Compie un paio di parate non difficili ma importanti nel primo tempo. Mai impegnato nel secondo.
NOVELLA 7,5: Attento in marcatura e insuperabile nell’uno contro uno. Si fa vedere anche in zona cross con qualità, pennellato quello al 12′ per Iannone che spreca l’occasione più importante della gara.
VITALE 6: Un po’ insicuro nel primo tempo, rientra meglio nel secondo facendo valere la sua prestanza fisica.
GALEOTAFIORE 6: Paga i mesi lontano dal campo con un po’ di indecisione su alcuni interventi, ma resta il leader della difesa e della squadra. 
GRANATA 5,5: Inizia la gara con un tentativo di tunnel che fa solo imbestialire mister Beni. Poi appare pigro nel ripiegare e si lascia scappare un paio di volte Felippe alle spalle.
SETTE 5: Il suo unico contributo alla gara è quello di passare la palla dietro ogni volta che ne entra in possesso e non sempre con successo (dal 10′ st DI BATTISTA 6: Dá più sostanza a centrocampo, partecipando alla fase di ripartenza dei granatini che nel secondo tempo ha creato diversi grattacapi alla difesa scaligera).
MARINO 6: Non una delle sue giornate più brillanti. Oscurato bene dal centrocampo avversario, gli vengono lasciati pochi sbocchi anche quando ha la palla tra i piedi.
VOLPE 7: Come al solito è uno dei più lucidi e vivaci in campo. Bravo a recuperare tanti palloni nonostante il mismatch fisico e bravo anche a pulirli scegliendo sempre la cosa giusta da fare (dal 21′ st IURATO 5,5: Non è bravo a mettere ordine come il compagno che sostituisce, anzi va in difficoltà sulla pressione degli avversari e sbaglia qualche palla rischiosa).
DEL REGNO 6,5: La sua posizione iniziale e le sue incursioni senza palla danno fastidio alla difesa lenta e non molto attenta del Verona, che poi impara a prendergli le misure (dal 9′ st IANNONE 5,5: Ha l’occasione più ghiotta della gara sull’assist di Novella, ma ci arriva in allungo e non è preciso, inoltre non lo è nemmeno verso la fine della gara, quando semina due avversari prima di sbagliare un appoggio semplice per Iurato che sarebbe stato libero di tirare in area).
BARTOLOTTA 6,5: Fa valere la tecnica e la forza nelle gambe per lavorare palloni difficili e fare bene da raccordo tra l’attacco e il resto della squadra (dal 21′ st RAIOLA 6: Anche lui al ritorno dall’infortunio, ma si fa trovare subito pronto a correre e sprintare puntando sempre la difesa in contropiede).
DE SARLO 6: È uno dei pochi a poter contrastare gli avversari nel gioco aereo e i compagni sfruttano questa caratteristica per lavorare sulle seconde palle dopo i frequenti rilanci lunghi della difesa. Risulta però troppo impreciso in area di rigore.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili