Connect with us

News

Pagellone Salernitana-Benevento: Micai rovina tutto, Jallow non pervenuto. Lopez, buon esordio

MICAI 4,5brutto di notte, per l’ennesima volta. Attento in presa bassa su Coda, s’allunga su Buonaiuto e ci mette la punta delle dita su Letizia. Nella ripresa il fattaccio: si distende su un cross di Insigne ma finisce per buttarsi il pallone in porta. Nega a Coda il raddoppio con un intervento di piede ma la frittata è ormai fatta.

 

PERTICONE 4,5prende più stecche lui che Nino D’Angelo a Sanremo. Va subito fuori tempo sull’imbucata di Buonaiuto. Si perde Coda sulla punizione di Del Pinto, in perenne affanno su Insigne. Dal 12′ stROSINA 5,5ci mette un po’ di brio ma sbatte su Caldirola e non combina granché.

 

MIGLIORINI 6l’ultima volta contro Coda furono dolori e sempre all’Arechi. Sbarra la strada al filtrante di Buonaiuto, tiene in piedi praticamente da solo il terzetto difensivo per un’ora abbondante. Dopo l’autorete di Micai gioca perennemente due contro due con l’attacco giallorosso.

 

GIGLIOTTI 5resta piantato quando Coda si sposta rapidamente palla sul sinistro. Il grande ex di turno lo manda di nuovo a farsi una ripassata dal barbiere con una finta di corpo d’alta scuola. Insigne fa quel che vuole.

 

CASASOLA 6versione garra charrua, sgomita e ringhia su Improta anche memore della scoppola dell’andata . Accompagna l’azione e ci mette la zuccata sul traversone di Lopez. Attento anche in diagonale. Scala nei tre dietro dopo l’ingresso di Rosina e mette pezze su pezze.

 

DI TACCHIO 5,5di fronte ha il centrocampo più forte e completo della B, seppur con diverse defezioni. Si barcamena come può ma è in perenne apnea perché costretto a turare autentiche voragini. Tira da ogni posizione senza apparente logica.

 

MINALA 5preferito a Di Gennaro per conferire più sostanza alla mediana. Stavolta, però. non passa alla storia.

Stende Coda lanciato verso l’area granata e si guadagna il giallo. Nella ripresa mette il piedone per fermare Insigne lanciato in ripartenza. Dal 31′ st DI GENNARO 5,5 prova a verticalizzare e buttarsi negli spazi, buon approccio alla partita. Timidi segnali di vita dal pianeta DiGe prima di incappare in qualche personalismo di troppo.

 

LOPEZ 6 el gringo alla prima da titolare in un personale derby nel derby. Dalle sue parti scorrazza Letizia ma non punge. Nel primo tempo s’affaccia solo una volta nella metà campo offensiva, dopo il gol ospite si scuote e spinge con buona continuità.

 

D. ANDERSON 5,5chiamarsi bomber senza apparenti meriti sportivi, la saga continua. Sprinta su Caldirola e scodella al centro un cross preciso e tagliato. L’unico spunto del suo match. Decisamente troppo poco.

A. ANDERSON 5 da lui ci si attendeva proseguisse la tradizione positiva, ma stavolta la strega esorcizza lo spauracchio verdeoro. Costringe Coda al fallo da giallo a metà campo. Impatta bene il cross di Djavan ma senza la necessaria forza. Poi s’inabissa nella mediocrità generale. Dal 34′ st CALAIO’ s.v.al primo pallone toccato la butta dentro ma partendo da posizione di offside.

 

JALLOW 4,5 Bucchi temeva alla vigilia una Salernitana che non desse riferimenti offensivi. Più che gli avversari, però, i granata finiscono per disorientare sé stessi. Ennesima prova scialba, abulica, inconcludente e priva di mordente.

 

ALL. GREGUCCI 4,5.va apprezzata quantomeno la coerenza: dopo aver lodato la (scialba) prestazione di Padova, conferma 10/11 in formazione iniziale. Coerente pure l’interpretazione del match attendista, senza mai affacciarsi dalle parti di Montipò. Il castello si sgretola a inizio ripresa con la papera di Micai. Con i tre cambi supera quota 100: dentro Rosina, Di Gennaro e Calaiò ma anche oggi si tira in porta domani. Terza sconfitta consecutiva all’Arechi, situazione sempre più elettrica. Già a rischio?

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News