Connect with us

News

Pagellone Salernitana-Napoli: Belec, uscita a vuoto. Gyomber attento, Djuric entra tardi

BELEC 4,5. Il Napoli si affaccia spesso dalle sue parti nella prima frazione, ma per sua fortuna i tentativi non inquadrano lo specchio. La fa grossa sul gol del vantaggio ospite abbandonando goffamente e improvvidamente i pali. Non impeccabile neppure sulla successiva battuta vincente di Zielinski. Attento su Elmas ma il tiro è centrale seppur potente.

ZORTEA 5,5. Sovrastato da Lozano che gli prende il tempo e sfiora il gol di testa. Si distende in rare circostanze, preoccupato dalla presenza del guizzante messicano e di Elmas nella ripresa.

GYOMBER 6,5. Risolutivo sul traversone di Politano ed in altre circostanze. Prende un colpo ma resta in campo stringendo i denti. Non libera l’area nell’azione del gol di Zielinski, ma è comunque protagonista di una prova quasi impeccabile.

STRANDBERG 6. Smorza il tiro di Politano che si trasforma in assist per Zielinski. Colantuono gli chiede anche di impostare l’azione dal basso. Sfiora il pari di testa nel finale.

RANIERI 6. Politano lo punta sia rientrando sul sinistro che cercando il fondo sul destro. Osso durissimo, ma le gambe non tremano. Liscia nell’azione insistita da cui nasce il vantaggio del Napoli. Dal 42′ st GAGLIOLO s.v.

SCHIAVONE 6. Rispetto a Kastanos tiene più la posizione per assicurare maggiore filtro alla difesa. Partita di sostanza e quantità. Dal 42′ st DJURIC s.v. Entra troppo tardi.

DI TACCHIO 5,5. Soffre il fraseggio stretto e rapido del Napoli. Lascia troppo campo a Elmas nell’azione della rete decisiva.

KASTANOS 4,5. Corre tanto ma quasi sempre a vuoto. Perde diversi palloni strategici, poco reattivo nelle scalate quando il Napoli muove velocemente il pallone cambiando il fronte del campo. Pimpante in avvio seconda frazione, quando recupera palla, ribalta l’azione e per poco non chiude il triangolo con Ribéry. Rovina tutto con uno scellerato tackle su Anguissa, Fabbri lo manda sotto la doccia su input del VAR.

RIBERY 6. Prova la giocata di fino ma finisce talvolta per perder palla. Spalletti lo teme e chiama il raddoppio di marcatura. Ha spesso spazio e metri per cercare la conclusione personale ma s’attarda e preferisce lo scarico al compagno. Sembra non averne più, ma ha ancora la forza di mandare quasi in porta Simy. Pennella da calcio piazzato ma trova la testa di Di Lorenzo a negargli il gol.

BONAZZOLI 5,5. Suo un tiro di alleggerimento al 38′ che non fa neanche il solletico a Ospina. Partita di grosso sacrificio in fase di non possesso ma con pochissimi spunti. Dal 26′ st OBI 6. Dà sostanza, coraggio e temperamento alla mediana nel momento più difficile, quello della momentanea inferiorità numerica.

GONDO 6. Schierato a sorpresa dal 1′ con il compito di allungare la squadra con i suoi strappi in ripartenza. Sgomita contro un mostro sacro come Koulibaly. Si valere su Rrahmani, tenta una conclusione smorzata da Koulibaly. Dal 19′ st SIMY 6.Ha il merito di guadagnarsi il rosso a Koulibaly. Poi null’altro.

ALL. COLANTUONO 6. Se la gioca come può e con le (poche) armi a disposizione. Vara la costruzione dal basso, di certo non la serata più agevole per sperimentarla. La Salernitana tiene, soffre il giusto ed il lecito visto l’enorme gap con il Napoli. Belec ci mette del suo e rovina ogni piano. Tardivo l’ingresso di Djuric dopo il rosso a Koulibaly.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News