Connect with us

News

Pagellone Salernitana-Padova: Akpa onnipresente, Jallow devastante. Difesa ok

MICAI 6plastico sul mancino di Clemenza, l’unico tentativo di marca ospite del primo tempo. Lo salva la traversa sulla punizione di Salviato nella seconda frazione quando non è mai costretto a sporcare i guantoni.

 

PERTICONE 7d’anticipo o in chiusura, in uscita o in raddoppio c’è sempre. Tiene botta nonostante un problema fisico, resiste finché non è costretto ad alzare bandiera bianca. Dal 21’ st MANTOVANI 6entra col risultato già in ghiaccio.

 

SCHIAVI 7 duro, deciso, risoluto. Un po’ troppo per Dionisi che gli sventola in faccia il giallo per un tackle su Bonazzoli. Pomeriggio quasi di relax vista l’inconsistenza degli attaccanti veneti. Non sbaglia un colpo e dà continuità alle precedenti prestazioni.

 

GIGLIOTTI 6,5dalle sue parti agisce Clemenza, l’uomo più pericoloso in maglia biancoscudata. Prova a giocare d’anticipo, a volte gli frana addosso ma riesce comunque a contenerlo. Si occupa della battuta dei calci piazzati. Pennella l’assist per Di Tacchio, sfiora il set su punizione. Nella ripresa commette un fallo evitabile al limite sulla mattonella di Clemenza che per fortuna non trova lo specchio.

 

ANDERSON 6,5 per un’ora abbondante paradossalmente meglio in fase difensiva che di spinta. Provvidenziale pronti via una diagonale su Capello. Si fa trovare al posto giusto al momento giusto per scartare il prezioso cioccolatino confezionato da Jallow. Egoista qualche istante più tardi, s’attarda palla al piede ed ignora l’inserimento di Akpa.

 

AKPA AKPRO 7,5verticalizza per Bocalon, murato dalla difesa del Padova. E’ una molla, una scheggia impazzita. E’ ovunque e reattivo anche in copertura. Intercetta un rinvio di Pulzetti e s’invola verso la porta avversaria ma Merelli si supera e gli strozza in gola la gioia del gol dopo una corsa di sessanta metri. Di gran lunga l’uomo più in forma in maglia granata.

 

DI TACCHIO 7perde una sanguinosa palla sulla trequarti ma il Padova non ne approfitta. Si riscatta trovando il jolly con un mancino al volo di rara bellezza. Per poco non concede anche il bis. Ingenuo il giallo per un fallo tattico a centrocampo su Bonazzoli. Dal 39’ st DI GENNARO s.v.

 

CASTIGLIA 6al solito contributo fatto di continui inserimenti assicura anche preziosi raddoppi su Clemenza. Si gestisce complice un problemino di natura fisica che ne limita il rendimento ma non gli impedisce di rimanere in campo per tutti i 90’.

 

CASASOLA 7dei due esterni è quello che arriva più volte al cross anche se sul piede sbagliato. Ci prova anche col destro, ma la conclusione è centrale tra le braccia di Merelli. Si rifarà nella ripresa. Segue l’azione di Jallow, si butta in area di rigore e mette il sigillo al match. Sfiora addirittura la doppietta.

 

BOCALON 6prima Capelli in scivolata disperata, poi Ravanelli di testa gli negano la soddisfazione della rete. L’avrebbe meritata in un pomeriggio di grande generosità in cui è mancata soltanto la ciliegina. Dal 18’ st JALLOW 7,5impatto sul match a dir poco devastante. Impressionante la differenza di passo e velocità rispetto agli avversari. Fa il bello ed il cattivo tempo sulla corsia destra mettendo prima Casasola e poi Anderson davanti la porta.

 

DJURIC 6,5è il pivot della Salernitana riesce a rendendosi utile pur non arrivando mai al tiro da posizione pulita. Catalizza una miriade di palloni, fa a sportellate col mondo intero. Nel finale ci prova due volte di testa ma non è fortunato.

 

ALL. COLANTUONO 7le scelte iniziali fanno discutere ma gli danno ragione. Dopo il gol di vantaggio la Salernitana si scioglie, riesce a fraseggiare con buona disinvoltura ed a coprire il campo in ampiezza. L’ingresso di Jallow è la mossa vincente. La velocità del gambiano è devastante con l’avversario già alle corde mentalmente e fisicamente. L’Arechi applaude divertito e stavolta ne ha ben donde.

 

ARBITRO sig. DI PAOLO s.v.sfortunato, si fa male al primo scatto. Dall’13’ pt DIONISI de L’Aquila 6 entra a freddo dopo l’infortunio del collega, resta concentrato ed è sempre ben piazzato ed attento anche se la gara non presenta grossi episodi dubbi.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News