Connect with us

News

Zanetti spera: “Essere accostati alla Salernitana è un orgoglio, mi auguro possano esserci contatti con la società”

Nel toto-allenatore che sta caratterizzando questi ultimi giorni il mondo granata, uno dei nomi accostati alla panchina della Salernitana è quello di Paolo Zanetti. Il 37enne mister ex Ascoli proprio sul suo possibile approdo a Salerno si è espresso nell’edizione odierna del quotidiano La Città. “Essere accostato alla Salernitana- dice Zanetti– anche solo da certi rumors, è un motivo di grande orgoglio. Al momento non ho avuto contatti con la società ma mi auguro possano esserci perché parliamo di una piazza straordinaria”. Poi un piccolo commento sulla decisione del suo collega (ed ex trainer ai tempi del Torino) Ventura di non rinnovare il contratto e lasciare la panchina granata: “Non conosco i motivi che hanno spinto il mister a scegliere di interrompere il suo rapporto con la Salernitana. A volte- spiega l’ex centrocampista dell’Atalanta- ci sono tanti fattori che non emergono e che restano fuori nelle valutazioni generali. Ventura però ha fatto un grande lavoro con una squadra costruita per raggiungere i playoff: ha dato un’impronta tattica precisa e cercato di costruire qualcosa. Poi, dall’alto della sua esperienza, avrà fatto le sue valutazioni che lo hanno spinto a lasciare“.

Da allenatore dell’Ascoli, Zanetti ha affrontato la Salernitana lo scorso novembre. Questa la sua impressione sulla compagine di via Salvador Allende: “Ricordo che affrontammo i granata in un momento non proprio positivo per loro, con il pubblico che rumoreggiava in un clima di contestazione. L’impressione che ho avuto sin da subito- svela il trainer di Valdagno- è stata di una squadra importante per la categoria, con un mix di talenti giovani e calciatori davvero forti da fare invidia: Kiyine, Maistro ma anche lo stesso Djuric o Lombardi, che considero uno degli esterni più bravi della serie B, sono un lusso. Hanno fatto un buon campionato ma hanno peccato in continuità, specie nell’ultimo periodo” La  crescita dei giovani dell’Ascoli sotto la guida del mister ex Reggiana è stata notevole, aspetto importante anche per la Salernitana. A riguardo Zanetti dice: “Questo mi fa piacere che venga apprezzato anche perché sotto gli occhi di tutti. Scamacca e Ninkovic sono state due mie grandi soddisfazioni: il primo perché ha segnato davvero tanto durante la mia gestione, il secondo perché è finalmente diventato continuo visto il gran talento che possiede. Amo lavorare con i giovani perché c’è bisogno di tirare fuori la loro voglia di emergere così come per l’Italia calcistica c’è bisogno di nuove leve e di una nuova generazione di talenti“.

Infine, Zanetti si esprime su quanto un clima di contestazione o delusione possa influire nella scelta di un allenatore nell’accettare o meno un nuovo incarico: “Se un allenatore si lasciasse suggestionare al momento di un’ipotetica scelta solo da quella fotografia allora non può puntare a lavorare in serie A o in B. Le ambizioni o le pressioni solo chi non ha paura è capace di non sentirle. Bisogna essere bravi nel saper incanalare le speranze e l’entusiasmo dei tifosi, rendere la piazza tutt’uno con la squadra. Amalgama che io sono riuscito a creare ad Ascoli nella mia esperienza, con i 27 punti interni ottenuti nel girone d’andata“.

2 Commenti

2 Commenti

  1. Michele

    04/08/2020 at 14:14

    Se si vuole puntare su un emergente Zanetti per me è il top, altrimenti Colantuono,per gli altri nomi fatti stendiamo un velo…

  2. Michele

    04/08/2020 at 14:21

    Parlo di Zanetti perché ho lavorato tre mesi ad Ascoli e ho avuto nei fine settimana la possibilità di vedere le partite del Ascoli… Saluti…

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News