Connect with us

News

Pecchia a secco con Castori, ma ha sempre battuto i granata da padrone di casa

Fabio Pecchia non ha mai battuto Fabrizio Castori nei tre incontri precedenti. Nel dettaglio, sono due le visite che l’attuale mister granata ha fatto al collega. La prima in un Gubbio-Ascoli in serie cadetta alla seconda giornata del campionato 2010/11: finì 2-3 per i bianconeri (per gli umbri segnarono il futuro granata Mendicino e Daniel Ciofani, attualmente in forza proprio alla Cremonese). Nella stagione 2016/17, poi, Castori andò a strappare il punto al Bentegodi contro il Verona di Pecchia (1-1).

CASTORI ALLO ZINI. Per il trainer di San Severino Marche si tratta della quinta panchina nello stadio cremonese da avversario. Finora il bilancio è in parità: due vittorie e due sconfitte per lui. Pessimi i ricordi della sua ultima visita in casa dei grigiorossi: l’anno scorso, alla guida del Trapani, subì un pesantissimo 5-0. Era il 16 febbraio, in campo c’erano pure Kupisz e Coulibaly. In precedenza, nel dicembre 2018, aveva espugnato lo Zini da trainer del Carpi (1-2). Nel 2017/18 ci aveva perso col Cesena (1-0), dopo aver vinto – sempre con i romagnoli – nel 2005/06 alla sua prima apparizione a Cremona da avversario (2-3 in B).

PECCHIA E LA SALERNITANA. Solo un precedente da allenatore padrone di casa per lui contro il cavalluccio, risalente al 2-0 con cui vinse al Bentegodi da trainer del Verona nel 2016/17. Anche da calciatore ha sempre battuto i granata: la prima volta giocava nell’Avellino che nel torneo di Serie C 1992/93 sconfisse 1-0 la Salernitana al Partenio. in Serie A nel 1998/99 con la maglia della Sampdoria (1-0) e poi nel 2006/07 con quella del Foggia (3-0) peraltro timbrando il cartellino con un gol e un assist.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News