Connect with us

Calciomercato

Per l’attacco pista Pettinari, ma c’è da piazzare Giannetti

La Salernitana si rituffa su Stefano Pettinari per rinforzare il reparto offensivo, dimostrando di voler accontentare le richieste di Fabrizio Castori che nella scorsa stagione si era aggrappato alle reti della punta capitolina per tentare la salvezza con il suo Trapani. Pettinari, su cui la Salernitana era rimasta vigile per tutta l’estate, alla fine si arrese, con il calciatore che rientrò al Lecce. In Salento l’attaccante classe 1992 sta trovando poco spazio, chiuso da Massimo Coda, Mariusz Stepinski e Filippo Falco.

Corini gli ha concesso appena 180’ di gioco, quasi tutti da subentrato (ironia della sorte, ha giocato dal primo minuto soltanto contro la Salernitana) ed un gettone da titolare in Coppa Italia. Ecco perché la società granata farà comunque un tentativo, facendo leva sulla voglia di minutaggio della punta e sul rapporto con Fabrizio Castori. I salentini, però, non sembrano intenzionati a cedere Pettinari ad una diretta concorrente per la promozione, che tra l’altro vanta già ora una classifica migliore.

Servirà una trattativa a dir poco certosina per convincere il Lecce a privarsi di una punta che nella scorsa stagione, alla corte di Castori, realizzò la bellezza di 17 reti in un club che lottava per non retrocedere. La destinazione campana sarebbe più che gradita a Pettinari.

La sensazione è che non si tratterà di un’operazione lampo, a cui comunque la Salernitana dovrà far corrispondere una cessione per liberare uno slot over nel reparto offensivo. Il principale indiziato a lasciare Salerno resta Niccolò Giannetti, che è stato proposto al Cosenza nelle ultime ore. Ad una positiva valutazione tecnica dei silani, non corrisponde ancora una fattibilità economica, visto che il Cosenza considera troppo alto l’ingaggio percepito dall’ex Cagliari e quindi potrebbe optare per altri nomi a cifre più contenute. Sul giocatore allora potrebbe piombare il Pescara di Breda, che conosce Giannetti dai tempi comuni vissuti a Livorno. L’attaccante ex Cagliari, va detto, si è distinto per impegno nelle occasioni in cui Castori lo ha chiamato in causa nella stagione corrente, quasi sempre da subentrato, tranne che a Frosinone dove pure giocò una discreta partita.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Calciomercato