Connect with us

News

Poco più di 4000 spettatori per Salernitana-Rezzato: due dati peggiori nelle ultime dieci stagioni

tifosi

Quella di domenica sera è stata la prima partita ufficiale all’Arechi della nuova stagione. Per l’occasione, nonostante lo scarso appeal della contesa, s’è registrata la presenza di 4180 spettatori. Un buon dato se si considera anche il fatto che molti tifosi sono ancora in vacanza. Un dato che del resto non si discosta tantissimo da quelli fatti registrare negli altri esordi interni delle precedenti stagioni, sempre in Coppa Italia.

Lo scorso anno, ad esempio, per Salernitana-Alessandria (2-1 con gol di Bocalon e Sprocati) erano presenti 7100 spettatori, poco meno di 3000 unità in più rispetto al match con il Rezzato. La stagione precedente i granata furono eliminati ai calci di rigore dal Pisa in una sfida giocata per l’occasione in campo neutro (a Gubbio)) a causa delle condizioni del manto erboso dell’Arechi. Nella stagione 2015/2016 invece la Salernitana di Torrente si impose di misura nuovamente sul Pisa con un gol di Bovo: all’Arechi quella sera c’erano 8883 spettatori. Numeri influenzati dall’entusiasmo per la promozione in Serie B di qualche mese prima.

La stagione 2014/2015 vide la squadra di Somma eliminata ad Alessandria con un gol di Mezavilla: quella fu la prima ed ultima partita ufficiale del tecnico salernitano sulla panchina granata. Nel 2013 invece toccò a Sanderra battezzare l’esordio casalingo della Salernitana in Coppa Italia contro il Teramo che all’Arechi, davanti a 5158 tifosi , vinse col perentorio risultato di 0-3.

Per trovare un altro esordio casalingo in Tim Cup bisogna riavvolgere il nastro dei ricordi fino alla stagione 2010/2011, quella della Salernitana di Roberto Breda che perse per 2-0 contro il Sudtirol: le peripezie societarie dell’epoca sconfortarono i tifosi, presenti solo in 3780 per quell’esordio.  L’anno prima invece l’entusiasmo era alle stelle: dopo la salvezza conquistata a Mantova, il mercato almeno all’apparenza consegnò a Fabio Brini una buona squadra che batté il Benevento con un gol su rigore di Francesco Caputo davanti a 6985 spettatori.

Un dato simile a quello registrato nel 2008 con Castori in panchina ed il suo ex Cesena all’Arechi. I granata a sorpresa vinsero per 3-1: in via Allende accorsero 6800 seguaci dell’ippocampo. Il dato più basso degli ultimi anni però lo si è registrato nella stagione 2006/2007: il Brescia di Mario Somma vince all’Arechi per 3-2 con gol di Possanzini, Jadid e Del Nero mentre per i granata andarono a segno Ferraro ed Improta. Quella sera (era il 19 agosto) all’Arechi erano presenti 2865 spettatori.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement
Advertisement

Altre news in News