Connect with us

Giovanili

Primavera, mister Mariani a SN: “Granata nel mio sangue, vogliamo far bene per il centenario. Ad Agropoli test di crescita”

La Salernitana Primavera è scesa in campo ieri nella sgambatura amichevole contro l’Agropoli presso lo stadio “Guariglia”. I Delfini hanno avuto la meglio per 3-1, l’unica marcatura granata è stata a firma di Matteo Iurato, il classe 2000 dall’anno scorso convocato in pianta stabile con la formazione primavera. Alberto Mariani, tecnico della compagine giovanile granata, è intervenuto ai microfoni di SalernitanaNews.it, dicendosi soddisfatto della prova e della crescita dei suoi: “E’ stato un test importante per noi, perché abbiamo affrontato una squadra che probabilmente giocherà in serie D. Credo che i ragazzi si siano disimpegnati a dovere, sono molto fiducioso, perché hanno una grande mentalità che si sono portati dietro dallo scorso anno. Il risultato lo guardo poco in questi periodi: abbiamo fatto un gol poi annullato, alcune realizzazioni dei Delfini sono stati viziati un po’ da irregolarità. Abbiamo buttato nella mischia 24 ragazzini e sono molto contento perché tutti si sono disimpegnati a dovere. Contro l’Agropoli abbiamo preso qualche calcio e questo ci fa bene, sono fiducioso soprattutto”.

Entrambe le compagini continuano la preparazione con un’occhio rivolto al Collegio di Garanzia del Coni, fissato al prossimo 7 settembre. I cilentani, infatti, sperano nel ripescaggio in quarta serie, mentre la Lega B attende per comunicare organico e calendario del secondo torneo giovanile nazionale: “Noi giocheremo quando ce lo diranno, – ha affermato il tecnico della Salernitana Primavera – non abbiamo guardato né campionato né ufficialità di gare, ma stiamo portando avanti un nostro percorso che è iniziato lo scorso anno e finito con due esordi storici. In questo inizio di stagione abbiamo fatto altrettanto, con Gioacchino Galeotafiore che ha debuttato in Coppa Italia e credo ci siano altri ragazzi che possano fare lo stesso. Dobbiamo proseguire il percorso, è l’anno del centenario e vogliamo fare qualcosa di veramente importante per farci ricordare”.

La finestra estiva di calciomercato ha visto protagonista anche il settore giovanile della Salernitana. Alberto Mariani ha fatto il punto su entrate ed uscire in casa granata: “E’ una grande soddisfazione mandare un ragazzo in una piazza quale Avellino (Alessandro Totaro, ndr). Giocherà in prima squadra in serie D e sono felice per lui. L’avrei voluto tenere volentieri con me anche per quest’anno, stava crescendo giorno dopo giorno ed è uno dei ragazzi di maggiore prospettiva. Tutti noi gli facciamo un grande in bocca al lupo e gli altri che sono rimasti devono crescere e migliorare giorno dopo giorno, ma mi sembra che lo stiano facendo. Lavorare tanto e poi raccogliere i frutti: lo stiamo facendo per la proprietà e per il direttore Fabiani, sappiamo che ci tengono tanto. Ringrazio pubblicamente loro, che mi hanno messo a disposizione la possibilità di continuare questo percorso con questa storica maglia e con questi colori che, ormai, fanno parte del mio sangue. Sono felicissimo di essere rimasto e di proseguire un cammino che dovrà darci più soddisfazioni dell’anno scorso. Cercheremo di guadagnare anche qualche risultato sul campo in più, perché sicuramente non sono rimasto contento in questo senso nella scorsa stagione. Non li ho mai guardati, ma comunque fanno morale e crescita per i ragazzi: Salerno se li merita e noi li vogliamo a tutti i costi”.

E’ ormai prossimo l’inizio del campionato, Alberto Mariani è soddisfatto della rosa messa a sua disposizione dalla società di via Allende: “Faccio un grandissimo in bocca al lupo a Mattia Novella con tutto il cuore (rottura del crociato a luglio, ndr), perché è un ragazzo che merita le più grandi soddisfazioni per quanto si impegna e per quanto è forte. Lo aspetteremo e lo riaccoglieremo a braccia aperte, intanto però lavoriamo con i ragazzi che abbiamo. Abbiamo preso De Foglio dall’Agropoli, un profilo davvero interessante, è rientrato Falivene dopo un anno in prestito al Nola, Gaeta alla Paganese è un’altra grande soddisfazione. Questo è quello che dobbiamo fare: leggere i nomi dei ragazzi che alleniamo sui giornali che parlano di calcio professionistico e, finché succede questo, siamo tutti orgogliosi e felici”. 

 

Fonte foto: U.S. Agropoli 1921 – Carol Violante

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili