Connect with us

News

Qui Carpi, Castori non demorde: “Non è il momento dei necrologi”. Crociata: “Ci crediamo ancora”

É un pareggio che sa di retrocessione quello conquistato ieri sera dal Carpi contro il Pescara. Uno 0-0 che lascia i biancorossi a cinque punti di distanza dalla zona play-out con altre quattro partite da giocare. Certo, se la squadra di Castori dovesse riuscire nell’impresa di vincere all’Arechi sabato prossimo la situazione potrebbe cambiare ed in effetti il tecnico di Tolentino sembra crederci ancora come dichiarato al termine della partita con il Pescara: “Non è il momento dei necrologi, dobbiamo continuare a prepararci bene partita per partita e sperare, il campionato è duro non solo per noi ma anche per gli altri. Ci sono scontri diretti, mi rendo conto che è difficile ma dobbiamo continuare a crederci. Adesso è inutile guardare indietro, mancano poche partite e dobbiamo solo pensare a fare il massimo di punti in queste partite poi faremo i conti”.

É dello stesso avviso Giovanni Crociata, centrocampista scuola Milan in prestito dal Crotone: “Avremmo meritato di più perché abbiamo fatto una grandissima partita. Nel primo tempo siamo andati benissimo e sfiorato il gol più volte, poi nella ripresa abbiamo sofferto un pochino ma ci sta contro una squadra contro il Pescara. La salvezza? E’ sempre stata dura, ma ci crediamo ancora”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News