Connect with us

News

Qui Citta, parla Branca: “Occhio a Bocalon e Casasola. Non sarà facile ma dobbiamo vincere”

E’ tempo di Cittadella-Salernitana, la sfida tra due squadre molto solide, entrambe appaiate a quota 20 punti in classifica. Sulle colonne del “Mattino di Padova” presenta la sfida Simone Branca, soprannominato il “Vichingo” per l’esperienza avuta in Danimarca nella scorsa stagione. Il centrocampista ha militato nell’Alessandria per due anni e mezzo e ha conosciuto alcuni calciatori attualmente in granata quali Vannucchi, Casasola e Bocalon. Proprio su questi ultimi due, Branca si è soffermato: «Sono ottimi giocatori. Bocalon, in particolare, ha sempre segnato tanto e con i suoi gol ci guidò, ai tempi dell’Alessandria, fino a una sorprendente semifinale di Coppa Italia con il Milan. Noi eravamo un club di Lega Pro e nessuno pensava che saremmo arrivati così lontano. Quell’anno, in campionato, demmo vita a lungo testa a testa con il Cittadella, ma poi nel girone di ritorno ci facemmo distrarre dalla Coppa e i granata presero il largo, venendo promossi in Serie B».

Sull’avventura in granata, il centrocampista centrale afferma: «Qui mi sto trovando benissimo, non solo per il rapporto con i compagni, ma anche perché mi piace il nostro modo di giocare, sempre palla a terra. In Danimarca il calcio è vissuto in maniera molto più tranquilla rispetto all’Italia. La qualità c’è, ma c’è soprattutto tanta corsa e tanta lotta, è un calcio molto fisico, simile a quello inglese. Tra l’altro venivamo da tanti paesi diversi e c’era anche il problema della lingua, perché il danese è simile al tedesco, molto complicato, per cui parlavamo sempre in inglese. È un’esperienza che sono contento di aver fatto. Pensavo di rimanere per un’altra stagione, ma non abbiamo trovato l’accordo con il club e così, quando è arrivata la chiamata del direttore Marchetti, che ringrazio ancora, in un giorno mi sono presentato qui e ho firmato, felicissimo».

Nell’ultimo turno di campionato il Cittadella è reduce dal pareggio contro il Livorno:. «La trasferta di Livorno ci ha lasciato un misto di sensazione: sono soddisfatto di quel primo tempo in cui ci è mancato solo il gol, ma nel secondo ci siamo abbassati troppo, faticando. Alla fine è un punto che ci va bene, perché ci consente di allungare la nostra serie positiva. Ma ora dobbiamo tornare alla vittoria anche se non sarà facile contro la Salernitana».

Fonte foto: sito ufficiale As Cittadella

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News