Connect with us

News

Qui Empoli, Dionisi: “Non fermiamoci”. Corsi: “Giocheranno seconde linee, ma voglio bella figura”

Patron Fabrizio Corsi festeggia il ritorno del suo Empoli in massima serie al termine della partita vinta 4-0 contro il Cosenza. I toscani sono primi aritmeticamente con due giornate d’anticipo, grazie ai 70 punti conquistati finora. Nelle ultime due giornate di campionato saranno però, loro malgrado, arbitri della lotta per il secondo posto che vale la promozione diretta, visto che dovranno far visita alla Salernitana venerdì, prima di chiudere al Castellani contro il Lecce.

I miei ragazzi sono seri e professionali. Ovviamente ci giochiamo anche un po’ di reputazione. – ha detto il presidente empolese ai microfoni Rai di 90° Minuto a proposito degli ultimi 180 minuti di questa B – Sono convinto che magari il mister farà giocare anche qualcuno che ha giocato meno, per cui avranno ancora più motivazioni rispetto a chi ha giocato di più. Non ci ho ancora parlato con Dionisi però. Più di questo non posso pensare, sicuramente tengo a fare bella figura, come i calciatori, il mister e lo staff. Mi fa inorgoglire il fatto che si va a giocare contro squadre importanti, in ambienti importanti, accompagnate da decine di migliaia di tifosi: i nostri sono un po’ meno, ma hanno una cultura sportiva particolare che abbiamo maturato e cresciuto tutti insieme negli ultimi trent’anni”. Corsi ha parlato anche a Radio Punto Nuovo, commentando la situazione multiproprietà del club granata: “Ci sarà chi si porrà il problema: di solito non si cambiano le regole a gara in corso, ma le vie del Signore sono infinite.

Raggiante chiaramente anche il tecnico dell’Empoli, Alessio Dionisi (foto in alto), che ha affrontato col sorriso sulle labbra la conferenza stampa dopopartita ieri pomeriggio: “I ragazzi se lo meritavano. Sono felice, questo gruppo è cresciuto tanto dal primo giorno. Molti sono reduci dall’anno scorso e questo la dice lunga sul valore morale: di giocatori bravi ce ne sono tanti in giro e i nostri lo sono, ma vanno tenuti in conto anche gli uomini, l’intelligenza. Questo è un gruppo sano e l’hanno dimostrato. Ora dobbiamo continuare: mancano due partite, non vogliamo fermarci anche perché giocheremo con due squadre appena sotto di noi, ma oggi è bene che si parli di un risultato insperato. Sfido chiunque a dire che a inizio stagione si potesse prevedere un nostro primato matematico a due turni dalla fine, con 28 risultati utili. Neanche noi ci accreditavamo come favoriti, ma pian pianino ci siamo ritagliati il nostro spazio. Di meriti i ragazzi ne hanno tanti. Non ho mai pensato a questo obiettivo ma sempre ad alzare l’asticella. Si devono creare delle alchimie giuste e i risultati sono la conseguenza. Pensiamo a goderci il momento, alle ultime due partite e poi a programmare il futuro che sarà sicuramente stimolante”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News